Aumentare la durata dei dischi SSD

Ormai la rivoluzione, iniziata da tempo, comincia consolidarsi: molti produttori di hardware forniscono dischi veloci in formato SSD sia come elementi singoli o gia' inseriti nei computer

disco ssd aumentare la durata

I dischi rigidi SSD (unità a stato solido), sono piccoli, molto veloci e, soprattutto, non hanno parti in movimento che possono usurarsi e rendere il disco rigido inutilizzabile. Tutto perfetto quindi? Non proprio, anche gli SSD hanno dei punti deboli e per farli durare più a lungo possibile occorre prendere alcune precauzioni.

Leggi anche: i vantaggi di un disco SSD

Durata media di vita di un disco SSD

Questi veloci dischi per la memorizzazione di dati sono Flash-based, quindi scrittura e cancellazione dei dati avviene in modo esclusivo elettronicamente. La memorizzazione Flash-based, purtroppo, non ha cicli infiniti, quindi occorre chiarire che questi supporti arrivano a fine vita proprio a causa della loro continua scrittura e memorizzazione. I dischi SSD si possono equiparare a delle batterie ricaricabili, prima o poi, dipende anche dall'intensità d'uso, l'hardware non riuscirà più a funzionare perfettamente.

Fortunatamente la tecnologia moderna ha fatto passi da gigante negli SSD ed ora, prima di un degrado penalizzante, un disco SSD può gestire una incredibile quantità di dati. D'altronde anche i classici dischi utilizzati fino ad oggi subiscono una usura (questa volta meccanica) e prima o poi comportano dei problemi.

Le ultime analisi fatte da importanti società informatiche dichiarano che adesso la qualità degli SSD, in generale, è così elevata che la loro vita funzionale è stata tecnicamente parecchio estesa rispetto al passato. Addirittura viene considerato che un SSD attualmente è più longevo di un classico disco rigido.

Ad ogni modo ecco alcuni consigli per mantenere in salute un disco SSD con la certezza di ottenere il massimo della vita hardware di questo cruciale strumento di memorizzazione.

Evitare grossi sbalzi di temperatura

I dischi SSD sono meno delicati (rispetto ai vecchi dischi rigidi) agli sbalzi di temperatura. Allo stesso tempo, però, è meglio evitare di lasciare un notebook in auto durante un caldissimo pomeriggio estivo. Il calore eccessivo o anche freddo eccessivo potrebbe incidere sulla conservazione dei dati diminuendo la capacità di memorizzazione. In pratica il disco rigido potrebbe comunque essere funzionante, ma non in modo completo, con improvvisi “buchi” nei dati memorizzati.

Evitare interruzioni di energia

Alcuni studi hanno evidenziato che interrompere improvvisamente l'alimentazione di un disco SSD potrebbe comportare una corruzione dei dati memorizzati sul supporto (questo è un difetto che i vecchi dischi rigidi accusano meno). La mancanza di corrente elettrica avviene, solitamente, a causa di un evento imprevedibile. Mentre per i notebook entra in funzione la batteria, nei Pc desktop il problema esiste. Per essere sicuri della vostra postazione di lavoro o svago è meglio dotarsi di un gruppo di continuità UPS, ormai i costi sono davvero bassi. Vi assicuriamo che eviterete un mucchio di grattacapi, anche perchè un UPS salvaguarda il PC da improvvisi sbalzi di tensione (durante temporali o incidenti vari) che potrebbero bruciare scheda madre  o scheda video.

Leggi qui il nostro articolo: come scegliere un UPS per il computer

Ottimizza lo spazio sul disco rigido SSD

Poichè la tecnologia di queste unità è molto diversa dai tradizionali dischi rigidi, il nostro consiglio è quello di eliminare i file inutili e lasciare spazio libero quando si può. Tecnicamente, un disco rigido SSD pieno di file inutili, è costretto a utilizzare nuove celle e ciò aumenta sensibilmente i cicli di lettura e scrittura. Eliminando file inutilizzati o, al limite, trasferire su un disco rigido esterno grosse quantità di dati che dovete tener memorizzati a lungo termine, aumenta la durata del vostro disco SSD.

Queste poche, semplici precauzioni, oltre a scegliere modelli di dischi SSD non economici, ci garantiranno la sicurezza dei nostri dati per anni. Per la qualità dei dischi SSD pensate che alcuni prodotti riescono a garantire ottime funzionalità anche a -40° a +70°, altri, più economici, sono garantiti solamente nei range tra 5° e 55°.

Interessante anche l'articolo: calcolare la vita residua di un disco SSD o anche come installare un disco SSD

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.