Come risolvere una tastiera impazzita

tastiera impazzita

Un virus che provoca l’impazzimento della tastiera oppure un problema hardware? Una tastiera impazzita è il segnale che c’è un problema piuttosto grave sul vostro PC. Potrebbe essere anche uno scherzo di qualche finto virus inserito da un amico, un vero virus o una problematica diversa. Vediamo cosa fare.

Articolo pubblicato nel 2004 ed aggiornato nel 2018.

Spesso alla base di una tastiera impazzita, ad esempio ogni lettera cambia non appena viene battuta, è provocato da un finto virus scherzoso inserito da qualche vostro amico appena avete lasciato incustodito il vostro PC. Ecco ad esempio il ink ad un vecchio (joke virus) che anni fa veniva spesso utilizzato per ingannare anche utenti abbastanza esperti.

Link: Finto Virus Tastiera Impazzita

Generalmente, adesso, anche i finti virus vengono intercettati dagli antivirus e soprattutto dal miglior antivirus gratuito come Kaspersky. Nel caso allora di una tastiera impazzita che non vi fa più lavorare quale potrebbe essere la causa?

Una cosa da fare è verificare che non sia un guasto hardware, potete magari provare ad utilizzare la vostra tastiera “indemoniata” su un altro computer, se questa invece incomincerà a funzionare bene avrete la certezza che il problema è nel PC, l’hardware della tastiera funziona bene.

Come risolvere il problema della tastiera impazzita

Indubbiamente “scansionare” a fondo il PC con un programma come Malwarebyte in italiano è la scelta migliore, questo software, aggiornato di frequente, è capace di verificare minuziosamente tutto il sistema operativo alla ricerca di file maligni e fastidiosi.

Talvolta capita che le versioni gratuite non riescano a risolvere il problema, comunque anche una profonda scansione con Kaspersky antivirus è consigliata.

Il problema potrebbe annidarsi in un rootkit difficile da trovare perché si nascondono molto bene nel sistema operativo. Il nostro ulteriore consiglio, nel caso non riusciate a risolvere è quello di leggere questo articolo: i migliori programmi per combattere i virus Rootkit.

Nel caso le versioni gratuite non riescano a risolvere, provate una versione commerciale funzionante per 30 giorni (prova gratuita) come Bitdefender.

Altre volte è necessario reinstallare il sistema operativo senza impazzire alla ricerca del guasto preciso. Potrete provare anche un programmino Microsoft: riparare Windows senza formattare.

3 Commenti

  1. Mario Mazzocchi 16 febbraio 2018
  2. Anonimo 12 febbraio 2018
  3. Anonimo 15 novembre 2007

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.