Alternativa ai Bitcoin con Ethereum

Nei precedenti articoli di Anarchia.com abbiamo compreso cosa sono e come funzionano i Bitcoin, nel corso degli anni, però, molte altre monete virtuali sono apparse in Internet per noi la più interessante è l’Ethereum.Cosa è l’Ethereum?

L’Ethereum ormai è diventata la concorrente principale della moneta virtuale Bitcoin poiché contiene delle qualità che sono simili e a volte superiori al Bitcoin stesso. L’ideatore di questa nuova cryptovaluta è il 23enne Vitalik Buterlin, (considerato un genio della matematica) ha rilasciato il software due anni fa, dopo aver abbandonato l’Università canadese di Waterloo.

Sia i Bitcoin che l’Ethereum (ETH) sono sistemi di pagamento (che per semplificare) possono essere equiparati alle classiche carte di credito, ma, cosa fondamentale, nessuna autorità gestisce un pur minimo controllo, il tutto avviene con il comportamento stesso dei suoi utilizzatori. L’Ethereum è essa stessa una piattaforma per il calcolo e la creazione di software online sostenuto dal contributo di centinaia di migliaia di computer sparsi per il Mondo.
Questo meccanismo di calcolo online, chiamato Cloud, consente di tenere traccia di tutti i movimenti di questa moneta virtuale, tutti i dati sono continuamente pubblici, pertanto nessuno può modificare o fermare questi processi.

Già questo differenzia parecchio l’Ethereum dal Bitcoin, con questa moneta virtuale è possibile stipulare contratti di lungo termine senza che ci sia la possibilità di cancellarli in modo univoco.

 

I vantaggi che offre la moneta virtuale Ethereum

Come abbiamo già spiegato, nessuno delle due parti di un contratto stipulato sull’Ethereum potrà intervenire in modo truffaldino modificando il contratto a suo piacimento. E’ una grande forma di garanzia poiché consente di creare degli accordi privati senza tener conto delle varie legislazioni di tutti i paesi del Mondo. In pratica questa possibilità, come sapete o immaginate, consente la diffusione di scambi e commerci illegali. Bitcoin è stato forse il primo a rendere possibile ciò, ma anche l’Ethereum lo consente, con in più patti vincolati che non si possono modificare.

Ethereum è al di sopra di ogni Legge nazionale

Il contratto stipulato e registrato sul Cloud, stipato contemporaneamente in centinaia di migliaia di computer in tutto il Mondo, rappresenterà una garanzia blindata per le parti in causa. In un certo senso una moneta virtuale come questa impedirà contraffazioni o truffe in paesi dove la corruzione o assenza di Leggi consentono di non rispettare i termini di una contrattazione o più semplicemente di una vendita.

E’ un enorme vantaggio grazie all’’Ethereum, la sua piattaforma rende libere e sicure ogni transazione che viene creata attraverso il Cloud.

Gli svantaggi e i pericoli dell’Ethereum

Tralasciando alcuni problemi un po’ più complicati da spiegare, come ad esempio la creazione di società che fanno raccolta e creano fondi azionari tramite questa moneta virtuale, il pericolo è come sempre legato ad eventuali bug che potrebbero essere presenti nella piattaforma.

 

Un clamoroso bug, identificato da un hacker, l’anno scorso, ha permesso ad un criminale informatico di impossessarsi di 50 milioni di dollari in formato digitale Ethereum.

I pericoli quindi ci sono, così come le speculazioni violente ed improvvise: a Luglio il valore di questa cryptovaluta era precipitato da 390 dollari a 10 centesimi (per alcuni secondi), poichè qualcuno aveva improvvisamente venduto milioni di dollari in Ethereum provocando un vero e proprio crollo soprattutto nei sistemi automatici di vendita collegati alla Borsa. In poco tempo le quotazioni si erano poi riprese, ma molti utenti, a causa di certi automatismi di vendita, ha perso in quella occasione davvero tanti soldi.

Attualmente il valore si è ripreso, anche se lontano dai massimi, siamo intorno ai 281 dollari.

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.