Amazon e-commerce non guadagna soldi

Amazon non guadagna soldi con il suo e-commerce, anzi, al di fuori degli Stati Uniti è in profondo rosso.

Molti di voi rimarranno sorpresi da questo articolo e sul fatto che Amazon, il mercato digitale più grande al Mondo, non guadagni soldi con la sua attività diretta, più nota a tutti. Leggete l’articolo e il mistero verrà svelato.

Il mercato digitale più grande al Mondo, Amazon, con centinaia di migliaia di lavoratori in tutto il Mondo e centinaia di enormi depositi con milioni di prodotti spediti ogni mese, non guadagna denaro.

Sembra una affermazione senza senso, Jeff Bezos è l’uomo più ricco al Mondo, hanno calcolato un patrimonio di oltre 110 miliardi di euro. Eppure Amazon e-commerce non guadagna.

Lo stesso Bezos, poco tempo fa, uscì con una dichiarazione sconcertante: “Dobbiamo rimandare il più tardi possibile il fallimento di Amazon, perché prima o poi avverrà“.

Una semplice boutade? Giusto per fare parlare i giornali o contiene delle verità?

Come guadagna allora Amazon?

Dimenticatevi il suo e-commerce, Amazon da tempo guadagna in altri modi e sono 3 le sue principali entrate, con volumi d’affari enormi.

1 . Amazon ha una infrastruttura di server fra le più grandi ed efficienti al Mondo: Amazon Web Services (AWS). La sua infrastruttura è basata su Cloud dislocati in ben 12 regioni geografiche su tutto il globo.

Senza entrare troppo nei particolari tecnici, questa infrastruttura mostruosa si suddivide tra diversi servizi che vengono offerti sul mercato. Pensate che la stessa, enorme, Netflix è ospitata sui server di Amazon. Il guadagno annuale di Amazon, dall’affitto dei suoi server, sfiora 1,4 miliardi di dollari l’anno.

2. Amazon vende pubblicità incassando un sacco di denaro. I ricavi derivanti dalla vendita di pubblicità distribuita sulla sua enorme piattaforma di e-commerce porta una liquidità enorme nelle casse di questo gigante, senza dover impegnare più di tanto altre infrastrutture.

Immaginate quanti milioni di visite fa Amazon sui propri portali in tutto il Mondo, la pubblicità diretta al consumatore è ben nascosta, ma molto efficace tra i suoi scaffali digitali.

La pubblicità diventerà ancora più importante nei prossimi anni per Amazon, sarà una vera fabbrica di incassi che farà concorrenza a Google e Facebook. Il giro d’affari per il 2018 ha superato i 4 miliardi di dollari solo negli Stati Uniti.

3. Amazon vende prodotti terzi con percentuali che incassa subito. Oltre ad invitare i produttori a fare pubblicità sul proprio portale, Amazon vende anche prodotti di terze parti, senza vendere direttamente nulla.

Il portale, in questi anni, è diventato un enorme ponte di collegamento tra cliente e venditore. Ogni pezzo venduto sul portale Amazon genera un incasso, una percentuale sulla vendita. Una vera e propria mediazione che ha prodotto guadagni miliardari per il 2018.

Leggi anche: come guadagna WhatsApp?

Ultimo profitto miliardario: la rivalutazione delle azioni

Altra cosa da considerare è l’aumento vertiginoso delle azioni Amazon. L’anno scorso, l’aumento continuo del corso azionario Amazon ha portato nelle tasche del solo Bezos circa 8 miliardi di dollari. Una rivalutazione quasi eccessiva, molti analisti sospettano che Bezos, in realtà, non interessi nulla dei ricavi del proprio e-commerce. Il suo unico interesse è offrire efficienza e costi bassi solo per sgominare la concorrenza, così da “costringere” il mercato digitale a comprare sempre e solo da lui, anche se perderà soldi direttamente con il suo e-comnerce.

Amazon, come lo conosciamo noi, è in rosso. Solo negli Stati Uniti l’e-commerce genera profitti, ma Bezos è una vera macchina da guerra e sfrutta le vendite online per generare montagne di soldi in altri modi. E ci sta riuscendo benissimo, a discapito della concorrenza.

Leggi anche: come mai Facebook è gratis

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.