Conviene aggiornare a Windows 8?

E' una domanda che ci siamo sentiti fare spesso in questi ultimi mesi, vediamo i pro e i contro di aggiornare il nostro sistema operativo a Windows 8


Abbiamo un computer con Windows? Windows Xp, o Vista, forse l'ultimo Windows 7? E' il caso di aggiornare il tutto a Windows 8? L'ultimo sistema operativo lanciato da Microsoft.
Vediamo pregi e difetti a cui andrete incontro in un eventuale aggiornamento.

Windows 8 è davvero così innovativo?

La prima cosa da dire, una sensazione netta, è che Windows 8 ha certamente creato tanto entusiasmo sui siti Internet e riviste specializzate prima ancora che venisse alla luce e fosse pienamente commercializzato da Microsoft. Ora che molti lo hanno provato… ha creato qualche sconcerto soprattutto perchè questo upgrade di Windows comporta un cambiamento decisamente radicale rispetto alle interfacce Windows che noi tutti siamo abituati a conoscere.

I requisiti minimi di sistema per installare Windows 8

Microsoft dichiara che occorre almeno un processore 1 GHz, 1 Gb di ram con sistema a 32 bit e 2 Gb nel caso abbiate un 64 bit.
Spazio su disco necessario 16 Gb (32 bit) o 20 Gb (64 bit). Una scheda grafica che supporti i DirectX9.
Sinceramente non occorre un gran computer, ma questi sono i requisiti minimi da parte di Microsoft che vuole comunque vendervi un prodotto (più si allarga la platea meglio è).
Nel caso abbiate dei dubbi provate ad eseguire il software Microsoft Windows 8 Upgrade Assistant che vi indicherà se avete un hardware idoneo.

Non ti è piaciuto Windows 7? Allora lascia perdere

Windows 8 è un upgrade di Windows 7, se non vi sono piaciuti i cambiamenti in Windows 7 li ritroverete ancora lì, con in più altri cambiamenti, in Windows 8. Quest'ultimo sistema operativo è soprattutto ottimizzato per essere usato con i tablet o schermi touchscreen, anche questa volta non troverete Outlook Express in Windows 8.
E' possibile affermare, senza tema di smentita, che Windows 8 è un Windows 7 abbellito, con alcune funzionalità specifiche in più, ma il “motore” è quello di Windows 7. Non aspettatevi di trovarvi davanti a cambiamenti epocali. Ad esempio il passaggio tra Windows Vista e Windows 7 è stato senz'altro molto più ampio.
Ad ogni modo se dovete aggiornare da Windows 7 a Windows 8 fate tutti i backup possibili dei vostri dati, un aggiornamento non sempre potrebbe andare a buon fine per l'integrità dei vostri archivi.

Windows 8 è più veloce di Windows 7?

Ogni sistema operativo aggiornato viene ottimizzato e compattato rispetto al precedente. Windows 8 ha molti miglioramenti in questo senso ed occorre dire che effettivamente a parità di hardware è un po' più reattivo di Windows 7, ma non così veloce da giustificare, da solo, un aggiornamento del sistema.

Conviene comprare un nuovo computer con Windows 8?

Windows 8 è comunque il futuro, non ha cambiamenti incredibili rispetto a Windows 7, ma occorre accettarlo nei nuovi computer. Qualche produttore offre Windows 8 con eventuale downgrade gratuito a Windows 7, ma in questo caso lo sconsigliamo. Meglio accettare il nuovo sistema operativo ed abituarsi ad esso. Anche perchè incomincerete a ritrovarlo su molti computer con cui verrete a contatto i prossimi anni.

Conclusioni

Windows 7 funziona molto bene, cambiare per cambiare non ha senso. Ad esempio altre persone che conosciamo sono molto soddisfatte con Windows Xp, altri un po' meno di Windows Vista (che obbiettivamente qualche problema lo ha).
Forse sarebbe il caso di dire che è abbastanza giustificato un passaggio da Windows Vista a Windows 8, mentre non è obbligatorio farlo, ora, da Windows 7 a Windows 8.

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.