ANARCHIA.com

Tutto gratis dalla rete, no a pagamento, no shareware, no trial, no demo, tutto ciò che è Free!
Risorse più viste - Ultime Risorse aggiunte - Risorse più votate - Risorsa casuale Contatti e Privacy -
Normativa Cookies

 

 

Home >> Pagina Precedente >> Dettaglio Risorsa Gratis

 

 

A cosa serve la Pec


In breve:
Ormai, per legge, molti di noi, soprattutto nel campo del lavoro, è obbligato ad avere una P.e.c (posta elettronica certificata). Vediamo in questo articolo di spiegare come funziona e dove è possibile farla gratis

Dettagli (articolo di Mario Mazzocchi ) :


La posta elettronica certificata, spesso indicata con la sigla PEC, è un servizio rivolto a tutte le persone che hanno la necessità di ricevere ed inviare messaggi elettronici di grande importanza, in modo sicuro e veloce. La posta elettronica certificata, come è stato definito dalla normativa numero 68 di Febbraio 2005, permette infatti di inviare email sicure, le quali assumono legalmente lo stesso valore di una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Il sistema della posta elettronica certificata è molto simile ai tradizionali messaggi elettronici, ma presenta delle caratteristiche aggiuntive che lo rendono un metodo di comunicazione sicuro. In primo luogo, i messaggi e gli allegati spediti tramite posta elettronica certificata non potranno essere modificati in alcun modo e questo garantisce l'autenticità e l'integrità del materiale inviato. In secondo luogo, l'orario esatto di tutti i messaggi mandati tramite posta elettronica certificata viene registrato.

Il gestore della casella di questo servizio certificato rilascia all'utente una diversa ricevuta per ogni email inviata. La ricevuta è di fondamentale importanza, perché costituisce una prova legale a tutti gli effetti. Rilasciando la ricevuta il gestore si impegna a non permettere la modifica del messaggio o dei suoi allegati, a spedire il messaggio e ovviamente a portarlo a destinazione correttamente.

Si tratta ora di stabilire quali siano i gestori consigliati a cui affidarsi. Aruba, noto nel web per il suo professionale servizio di hosting, permette di acquistare una casella di posta elettronica certificata. Il servizio offerto da Aruba si rivolge non solo ai privati, ma anche a tutte le aziende e agli enti con la necessità di possedere un metodo sicuro di comunicazione rapida.

Aruba offre in offerta limitata una casella email certificata gratis per un anno intero. L'offerta comprende 10 GB di spazio di archiviazione, traffico illimitato, notifica via sms alla ricezione di un nuovo messaggio, accesso via web e tramite client di posta, assistenza informatica e telefonica completamente gratuita. L'offerta è valida esclusivamente per le ditte individuali.

Per i privati Aruba offre tre diverse soluzioni, ognuna delle quali presenta diverse caratteristiche. Il primo piano è quello standard, che propone una casella PEC da 1 GB, traffico illimitato, possibilità di accedere sia da web sia dai più utilizzati client di posta elettronica, possibilità di inviare messaggi di dimensione massima fissata a 50 MB, opzione per la ricezione di email non certificate, completa assistenza online e telefonica, antivirus e antispam. Il costo è di € 5/anno, iva esclusa.

La seconda soluzione, ovvero la casella Pro, offre tutti i servizi della casella Standard, ai quali aggiunge 5 GB di spazio di archiviazione, notifica sms per i messaggi ricevuti e un archivio di sicurezza. Il costo è di € 25/anno più iva. Nella casella Premium lo spazio di archiviazione diventa di 30 GB e il costo passa a € 30/anno iva esclusa.

Anche il Governo Italiano offre la possibilità di registrare gratuitamente la propria casella di posta elettronica certificata. L'offerta, ovviamente, è limitata ai soli cittadini Italiani ed è pensata per migliorare e rendere più efficiente la comunicazione fra il cittadino e la pubblica amministrazione, permettendo l'invio tramite email dei documenti richiesti dagli enti pubblici, piuttosto che la consegna fisica degli stessi. Link: Pec gratuita per italiani

Oltre alla casella PEC, il servizio offerto dal Governo permette di attivare, sempre gratuitamente, la notifica sulla posta elettronica tradizionale, un fascicolo e un indirizzario delle pubbliche amministrazioni. A pagamento, invece, è possibile attivare servizi extra, come la notifica tramite sms, il calendario degli eventi e la firma digitale.

La posta elettronica certificata è la scelta migliore per l'invio online di messaggi e documenti importati. Fra i tanti vantaggi che offre ricordiamo la semplicità di invio e di ricezione dei file, il valore legale, il risparmio economico, la sicurezza della comunicazione e soprattutto la comodità offerta dal servizio.

 Info su questa risorsa gratuita 
:: Inserito: 04 05 2013 :: Aggiornato: 04 05 2013 :: :: Punteggio: 0.00 (0 votes) ::
:: Clicks in questo mese: 0 :: Clicks totali: 57 :: Commenta questa risorsa :: Segnala un errore


 Trova altre risorse Gratis simili in questa categoria 
Computer - Informatica

 Commenti degli utenti su questa risorsa gratuita 

Nuovi Articoli

Usare Chrome con Tor per essere anonimi
Immagini infette su Facebook e Linkedln
Falla pericolosa nel browser Firefox
LibreOffice documenti in formato Word ed Excel
Ricaricare il cellulare in pochi secondi
Vecchie versioni di programmi
Rendere Dropbox sicuro
Administrator Windows blocca i programmi
La concorrenza di Amazon Music
Impedire esecuzione di un Crypto virus
Trucco per installare sempre Windows 10 gratis
Assistenza con voce dallo Smartphone
Come attivare Tim 4G gratis
Siti online gratuiti per creare video
Programma WhatsApp per chat da Pc
Come ottenere il rimborso per una App
Scadenza upgrade Windows 10
Google Youtube concorrenza a Netflix
Guida per collegare il Pc alla Tv
Open365 un Office online gratuito
Canva programma grafica professionale online
Come riconoscere le bufale in Internet
WhatsApp nuovi aggiornamenti dell'app
Roaming europeo nuove tariffe
Browser velocissimo per Windows e Macintosh

 

Nuovi articoli

  

Anarchia.com non è in alcun modo collegato con le risorse gratuite recensite. L'aggiornamento
di questo sito avviene in modo saltuario, quindi, non può essere considerato una testata giornalistica
o un periodico o comunque un prodotto "editoriale".