Come trovare la password in una rete wifi

Una guida in italiano su come e' possibile entrare nelle rete Wi-Fi degli altri. Conoscere questi sistemi vi permetteranno di mettere al sicuro la vostra rete!

 

 

Come entrare in una rete wifi

La voglia di scroccare la connessione wi-fi al vostro vicino è sempre più elevata? Ogni volta che vedete il collegamento disponibile, vi chiedete come sia possibile accedere alla sua connessione? Ormai sono tantissimi siti che parlando della possibilità di entrare all’interno di una rete wifi per spiacere i computer collegati, ovviamente evitando di farsi beccare. Anche se, ricordiamolo, è proibito ed illegale entrare dove non si è invitati!

Ovviamente non si tratta di una procedura adatta a tutti ma solamente alcuni hacker esperti, ma come fanno alcuni hacker a trovare le password delle reti wi-fi protette e come sono riusciti ad entrare nel collegamento senza farsi accorgere? In questo articolo vogliamo spiegarvi come fanno alcuni hacker ad accedere alle vostre informazioni più private.

Possiamo tranquillizzarvi subito dicendo che esistono tantissimi modi per proteggersi da questi hacker, ma prima di farlo è opportuno conoscere le dinamiche utilizzate da questi esperti della rete. Ricordatevi sempre che anche se il vostro nome non è popolare, questo non significa che siete al sicuro dai vari spioni della rete.

Ovviamente chi ha una connessione Wi-Fi ci tiene che nessun’altra persona si colleghi alla stessa linea a gratis e magari rubando banda senza pagare o peggio combinare guai usando la vostra connessione. Le reti aperte sono accessibili a tutti, di conseguenza è meglio attivare una crittografia, ovvero una protezione alle reti che vi permetterà di scegliere una crittografia di tipo WEP oppure WPA o WPA2. Vi ricordiamo che le connessioni WEP non dovrebbero più utilizzate in quanto sono poco affidabili e facilmente rintracciabili. Meglio impostare una connessione protetta con WPA.

Rintracciare le reti Wi-Fi aperte e vulnerabili è molto semplice, infatti, basta girare a piedi, col cellulare wifi o con un portatile, per i palazzi del proprio quartiere e stilare una mappa della rete. In commercio esistono addirittura dei programmi che disegnano in automatico la mappa dei punti rete e la potenza della connessione per offrire una gestione ancora più immediata del servizio.

Esistono anche i programmi gratuiti come Inssider (clicca per accedere), ovvero applicazioni che offrono la possibilità di trovare la migliore rete Wi-Fi disponibile su tutto il territorio. Vi ricordiamo che per utilizzare questi programmi non sarà necessario entrare all’interno della rete wireless, ma basterà eseguire Inssider, impostare l’interfaccia di rete wireless dall’elenco disponibile e cliccare su Scanning. Le informazioni trovate riportano il modello del router wireless, il nome della rete (chiamato SSID), la potenza del segnale e il tipo di protezione utilizzato (WEP o WPA).

E’ molto importante conoscere il modello e la marca del router, visto che ogni modello ha una password di default e se l’ignaro utente ha dimentico di modificarla, entrare all’interno della rete sarà ancora più semplice del previsto. Per fortuna, per accedere alla configurazione del router, prima è necessario entrare nella rete e quindi sapere la chiave di protezione (se non c'è la chiave, addio!).

La domanda che si pongono tutti è: Come si fa per trovare le password delle reti wireless? Ovviamente non serve una laurea, ma non crediate che sia semplicissimo. Per prima cosa, mettetevi in testa che non centrano nulla i programmi che permettono di recuperare le password di rete Wifi, come, ad esempio WirelessKeyView (clicca per accedere), infatti, sono applicazioni dedicate alla ricerca delle password sul computer.
Il metodo che invece permette di scoprire la password di un computer collegato ad una rete Wi-Fi è conosciuto come brute force, scansione di migliaia di combinazioni possibili. Utilizzando questo metodo, potrete trovare in modo semplice e veloce, tutte le password di reti protette, che siano esse WPA o WPA2. Tale scansione si può fare con programmi come Aircrack-ng che funziona bene su Linux e, molto meno bene, anche su Windows (solo usando WinPcap);
Il ricevitore Wifi del computer inoltre deve essere di un modello abbastanza potente, cosa che spesso i portatili non hanno.

Non conoscete Aircrak? Non preoccupatevi, basterà fare una veloce ricerca su Google per avere a vostra disposizione delle guide basate su questo programma. Se la rete wireless considerata la più potente della zona, ha una password forte, ovvero una combinazione di numeri e parole, possiamo consigliarvi di lasciar perdere immediatamente visto che la rete in quel caso è praticamente inviolabile.
In caso contrario, una volta avuto l’accesso alla rete, potrete visualizzare tutto quello che viene fatto su Internet da tutti i computer collegati alla rete. Attenzione non stiamo parlando della possibilità di entrare nei sistemi operativi della gente per visualizzare cartelle, verranno solamente visualizzati tutti i siti navigati, cosa viene ricercato su Google e le password che vengono inserite al loro interno.

All’interno della stessa rete wifi, si possono catturare e intercettare pacchetti di rete senza particolari problemi, per farlo è necessario utilizzare WireShark (clicca per accedere). L’alternativa a questo programma si chiama NEtwalk, propone un’interfaccia grafica molto semplice ed intuitiva. Chi utilizza WireShark, avrà la possibilità di premere il link Interface List, per visualizzare qual è la rete wireless utilizzata da due computer e catturare i pacchetti di rete scambiati sul web. Ottimo programma vero?

Per spiare la rete con Netwalk invece, si potranno selezionare le impostazioni Monitor-Switch Adapter e scegliere la connessione di rete desiderata. Appena vedrete i pacchetti web, basterà selezionare il tasto verde per catturarli. Quest’ultimo programma, offre molteplici informazioni sulla rete ed uno dei migliori programmi di monitoraggio preferito dagli hacker. Netwalk è bellissimo perché mostra, graficamente i pacchetti intercettati riportando dei report dei siti vistati durante una sessione di cattura.

Vi ricordiamo che durante la cattura dei pacchetti, avrete la possibilità di visualizzare un sacco di voci che si aggiornano a ogni secondo. Le informazioni che dovete tenere in considerazione sono quelle del Protocollo http, GET e visualizzare le varie chiavi di ricerca utilizzate all’interno di google. Esiste un tool molto popolare per trovare le password digitate sul web dagli ignari utenti: Sniffpass, un sistema capace di recuperare le password digitate sui computer della stessa rete che vale anche per i protocolli Pop3, IMPAP4 SMTP e molti altri.

Ultimamente abbiamo recensito un nuovo ed ottimo programma in italiano per la ricerca password router wifi (link).

Altro articolo che vi consigliamo è la Privacy nelle reti Wi-Fi, dove troverete un articolo dedicato all'ottimo programmino Android WPA Tester che riesce a trovare molte password in diversi router.

Ora, nel caso abbiate dei dubbi che qualcuno, invece, si connetta di nascosto alla vostra rete WiFi, vi consigliamo di leggere l'articolo: controllare connessioni illecite al nostro WiFi.

Ricordiamo ai nostri utenti che per avere la massima sicurezza durante la navigazione, è importante collegarsi a reti wireless pubbliche dove i siti abbiano la pagina che inizi con HTTPS. In questo caso si tratta di connessioni non intercettabili e catturabili dai programmi sopracitati. Proprio collegandosi a questo argomento visitate il nostro articolo Facebook sicuro in https (clicca per accedere).

Altro articolo che ricorda questa tematica è: trovare la password di Facebook.

Aggiornamento 8 Ottobre 2013, un nuovo interessante articolo: Come craccare una rete Wifi Wpa e Wpa2

One Response

  1. Kasa Barggianni 2 giugno 2012

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.