ANARCHIA.com

Tutto gratis dalla rete, no a pagamento, no shareware, no trial, no demo, tutto ciò che è Free!
Risorse più viste - Ultime Risorse aggiunte - Risorse più votate - Risorsa casuale Contatti e Privacy -
Normativa Cookies

 

 

Home >> Pagina Precedente >> Dettaglio Risorsa Gratis

 

 

Come trasferire le foto da cellulare a Pc


In breve:
Oggigiorno, con il nostro smartphone, ci ritroviamo magari centinaia di foto nel device e vorremmo trovare un modo semplice e veloce per copiarle nel nostro Pc. Ci viene in aiuto un bel software: Photosync

Dettagli (articolo di Mario Mazzocchi ) :

Ce ne accorgiamo dopo un po': il nostro cellulare è stracolmo di foto e non ci dispiacerebbe archiviarle sul nostro Pc. Inoltre sarebbe bello avere un sistema semplice per avere le nostre foto sul Pc ogni volta che torniamo a casa con nuove immagini.

Photosync è un'applicazione disponibile per iOS ed Android, sfrutta la connessione WiFi della vostra casa o ufficio per trasferire in automatico le foto sul vostro Pc fisso. Ovviamente sia smartphone o tablet e Pc in cui scaricare le foto dovranno essere collegati alla stessa rete Wifi (niente di più facile).

L'app va installata sui dispositivi mobili, mentre il relativo programma sul Pc fisso. Una volta tutto pronto basterà avviare entrambi i programmi (sia l'App sul device mobile, sia il programma sul Pc) e premere il pulsante di sincronizzazione in alto nello schermo. E' possibile inviare le foto e video sia sul Pc, sia su un altro smartphone o tablet, sia sul vostro account Dropbox. Nel caso non conosciate il servizio gratuito Dropbox vi consigliamo di leggere assolutamente come usare al meglio Dropbox.
Attualmente l'applicativo consente di inviare immagini anche a Google+, Picasa, Zenfolio, Google Drive, SugarSync e naturalmente importarle da questi servizi cloud esterni.

Ovviamente "sincronizzare" significa che solo le nuove foto e video verranno trasferite, quindi non dovrete, ogni volta, selezionare le nuove immagini da scaricare.

Una caratteristica di Photosync è che scansiona la rete alla ricerca di tutti i supporti informatici collegati e quindi anche se avete altri computer o tablet Android o iOS non ci saranno problemi di trasferimento, potrete tranquillamente trasferire da Android ad iPhone e viceversa.

Naturalmente è possibile anche trasferire da Pc a dispositivo mobile, sul Pc visualizzerete una finestra dove trascinare i file che dovranno essere "inviati" al cellulare.
Il software è gratuito per i Pc fissi sia Macintosh, sia Windows e anche Android, mentre è a pagamento per iPhone ed iPad.

Link: PhotoSync

 Info su questa risorsa gratuita 
:: Inserito: 30 09 2014 :: Aggiornato: 30 09 2014 :: :: Punteggio: 0.00 (0 votes) ::
:: Clicks in questo mese: 3 :: Clicks totali: 24 :: Commenta questa risorsa :: Segnala un errore


 Trova altre risorse Gratis simili in questa categoria 
Telefonia, Cellulari, Smartphone - Programmi Gratis Smartphone

 Commenti degli utenti su questa risorsa gratuita 

Nuovi Articoli

Usare Chrome con Tor per essere anonimi
Immagini infette su Facebook e Linkedln
Falla pericolosa nel browser Firefox
LibreOffice documenti in formato Word ed Excel
Ricaricare il cellulare in pochi secondi
Vecchie versioni di programmi
Rendere Dropbox sicuro
Administrator Windows blocca i programmi
La concorrenza di Amazon Music
Impedire esecuzione di un Crypto virus
Trucco per installare sempre Windows 10 gratis
Assistenza con voce dallo Smartphone
Come attivare Tim 4G gratis
Siti online gratuiti per creare video
Programma WhatsApp per chat da Pc
Come ottenere il rimborso per una App
Scadenza upgrade Windows 10
Google Youtube concorrenza a Netflix
Guida per collegare il Pc alla Tv
Open365 un Office online gratuito
Canva programma grafica professionale online
Come riconoscere le bufale in Internet
WhatsApp nuovi aggiornamenti dell'app
Roaming europeo nuove tariffe
Browser velocissimo per Windows e Macintosh

 

Nuovi articoli

  

Anarchia.com non è in alcun modo collegato con le risorse gratuite recensite. L'aggiornamento
di questo sito avviene in modo saltuario, quindi, non può essere considerato una testata giornalistica
o un periodico o comunque un prodotto "editoriale".