ANARCHIA.com

Tutto gratis dalla rete, no a pagamento, no shareware, no trial, no demo, tutto ciò che è Free!
Risorse più viste - Ultime Risorse aggiunte - Risorse più votate - Risorsa casuale Contatti e Privacy

 

 

Home >> Pagina Precedente >> Dettaglio Risorsa Gratis

 

 

Come usare al meglio DropBox


In breve:
Un tutorial in italiano creato dalla redazione di Anarchia.com sull'uso gratuito di Dropbox: il vostro ufficio personale in tutto il mondo!

Dettagli (articolo di Mario Mazzocchi ) :


Va bene, se ne parla sempre più spesso ormai: il famoso Cloud. Cosa è però esattamente e quali vantaggi possiamo averne noi, comuni mortali?

In parole povere incominciare ad usare il Cloud, sempre per noi semplici utenti (ma questo articolo è interessante anche per chi lavora in Internet) significa avere sempre disponibili (ovunque vi sia un accesso Internet) un enorme archivio per condividere, sincronizzare backup, documenti, foto, video, mp3... tutti sempre disponibili!

Non sottovalutate la potenza e utilità di questo servizio, ce ne sarete grati in diverse occasioni, perchè ormai una connessione Internet è disponibile ovunque ed avere sempre disponibili i propri file è diventata quasi una esigenza!

Uno dei servizi migliori gratuiti, se non il migliore, è certamente DropBox (clicca il nome per accedere). Pubblichiamo anche un'utile guida video in italiano a
DropBox creata dal blog MarcoForconi.com, cliccate il play per avere una esauriente panoramica sui serivi gratuiti di DropBox.



Tornando a noi occorre considerare che DropBox è disponibile anche per gli smartphone (e non poteva essere altrimenti visto lo sviluppo di questi dispositivi). Per usare questo affidabilissimo servizio gratuito occorrerà registrarsi tenendo conto che è disponibile in tre versioni differenti: spazio di 2 Gb espandili fino a 10 Gb (gratuito), a pagamento fino a 50 Gb (9,99 $ al mese) e 100 Gb (19,99 $ al mese). E' evidente che le versioni a pagamento (molto più ampie) sono a disposizione di utenti aziendali. Tenete comunque presente che nella versione gratuita 2Gb potrete espandervi fino a 10 Gb se segnalerete ai vostri amici questo utilissimo servizio gratuito (256 Mbyte per ogni amico che si iscriverà tramite un vostro link). Potrete quindi avere un extra fino a 10 Gb che sommati ai 2 iniziali vi consentirà d'avere 10 Gb, indubbiamente una buona possibilità d'archiviazione online.


Importante: per usufruire di questa possibilità dovrete andare nel vostro pannello e selezionare la scheda Referral Status, premere "Invite more people to join" ed indicare gli indirizzi email degli amici a cui segnalare il servizio.


Altra cosa da considerare è che l'applicativo per interfacciarsi con i servizi di DropBox è compatibile con i sistemi operativi Windows, Macintosh, Linux e relativi Smartphone.

Link: DropBox per archiviare Online

Una delle cose più fantastiche di DropBox, ma qui incominciamo a rivolgerci ad utenti un po' più "smanettoni", sono i tanti plugin (programmi aggiuntivi gratuiti) creati da comunità di programmatori indipendenti. Eccone alcuni davvero interessanti:

DropPages: consente di creare un vero e proprio sito web sfruttando il nostro account DropBox.

AirDropper: (molto interessante) permette a tutti gli iscritti di ricevere file nel proprio account DropBox anche da utenti non registrati al servizio!

DropBoxUploader: altro programmino gratuito che consente di inserire in una pagina web un modulo online per consentire l'upload di file su un account DropBox preconfigurato.

E molti altri utilissimi plugin sono presenti in Internet, basta cercare anche nella doro directory DropBox Apps.
Link: DropBox per archiviare Online

 Info su questa risorsa gratuita 
:: Inserito: 11 09 2011 :: Aggiornato: 08 11 2013 :: :: Punteggio: 0.00 (0 votes) ::
:: Clicks in questo mese: 37 :: Clicks totali: 96 :: Commenta questa risorsa :: Segnala un errore


 Trova altre risorse Gratis simili in questa categoria 
Computer - Informatica - Manuali gratis

 Commenti degli utenti su questa risorsa gratuita 
Certo, con l'applicazione apposita i link di ogni file o cartella caricati potrai condividerli (farli scaricare a chiunque) anche a pc spento.
Commentato da Webmaster Anarchia.com
Data: 11 09 2011

Ma poi un eventuale link permette il download diretto senza attese, captcha, e via dicendo?
Commentato da Marcello
Data: 11 09 2011

Grazie. Un articolo interessante, soprattutto per me che consideravo un po' superficialmente questo servizio gratuito e non avevo mai approfondito le enormi possibilità. Credo che lo userò!!!
Commentato da Franco
Data: 11 09 2011

Tutte le trasmissioni sfruttano il protocollo SSL AES-256 (quello delle banche per inciso). Le cartelle possono essere private o condivise solo con chi vogliamo... per quanto riguarda DropBox usano un servizio caratterizzato da robuste policy di sicurezza. Io starei tranquillo, non sono degli improvvisati...
Commentato da Webmaster Anarchia.com
Data: 11 09 2011

A me interessa molto questo servizio... ma la sicurezza? Siamo certi che tutti i miei dati rimarranno privati?
Commentato da Franco
Data: 11 09 2011

Nuovi Articoli

Attenti alle App fregature
Ccleaner per Android
Email gratuita anti NSA
Google e le automobili automatiche
Non sempre il gratis e' davvero gratis
Aumentare la durata della batteria in Windows 8.1
Disabilitare Bing da Windows 8.1
App per dimagrire con Android
L'antivirus non funziona
Come installare un disco SSD ed ottimizzarlo
Archivio Online Gratis con Hubic
Modificare il file Hosts
Se Internet va in crash
Una Cheerleader minaccia Internet
Le trappole nei siti pirata
Aggiornare Java e' molto importante
Microsoft cambia idea sulla falla in Windows Xp
Internet illegale: il Deep Web
Editing Video su Linux con Lightworks
TrueCrypt e' sicuro
Grave problema di sicurezza per Windows Xp
Hacker spia camera Wireless di una bambina
Aumentare la larghezza di banda del segnale WiFi
Video non adatti a chi soffre di vertigini
Come difendersi dalle telefonate pubblicitarie

 

Nuovi articoli

  

Anarchia.com non è in alcun modo collegato con le risorse gratuite recensite. L'aggiornamento
di questo sito avviene in modo saltuario, quindi, non può essere considerato una testata giornalistica
o un periodico o comunque un prodotto "editoriale".