ANARCHIA.com

Tutto gratis dalla rete, no a pagamento, no shareware, no trial, no demo, tutto ciò che è Free!
Risorse più viste - Ultime Risorse aggiunte - Risorse più votate - Risorsa casuale Contatti e Privacy -
Normativa Cookies

 

 

Home >> Pagina Precedente >> Dettaglio Risorsa Gratis

 

 

Cosa significa sexting


In breve:
Un fenomeno strisciante che sta assumendo sempre piu' proporzioni preoccupanti a causa degli smartphone e a diversi software "sociali". Un argomento da leggere e diffondere, soprattutto per chi e' a contatto con adolescenti

Dettagli (articolo di Mario Mazzocchi ) :


Il termine sexting sta diventando sempre più diffuso, sopratutto fra gli adolescenti, che possono essere considerati i protagonisti di questa pericolosa moda.

La parola sexting deriva dall'unione di due termini della lingua inglese: sex (sesso) e texting (inviare messaggi di testo, nello specifico sms e mms). L'espressione è utilizzata per indicare l'invio di messaggi provocanti, foto in pose sexy e video dal contenuto spinto tramite mms o sfruttando le applicazioni per la messaggistica attualmente più famose, che vantano milioni di installazioni. Una di queste applicazioni, che sta diventando sempre più popolare, è descritta nel nostro articolo Snapchat è pericolosa (link), ne abbiamo ampiamente parlato per alcune gravi problematiche.

L'invio di contenuti spinti e provocanti avviene nella maggior parte dei casi tramite cellulare, ma non bisogna escludere a priori altri mezzi elettronici di comunicazione, come email, social network ed alcuni servizi online, che nascono per permettere agli utenti di restare in contatto con i propri amici o di conoscere nuove persone e che potrebbero trasformarsi rapidamente in uno strumento per dar vita ad un gioco proibito, molto amato dai teenager.

Cosa spinge i ragazzi al sexting?

Le risposte possono essere varie e quella più immediata è che gli adolescenti non si rendono conto dei rischi che corrono inviando materiale spinto di cui sono protagonisti. Dopo aver inviato virtualmente un qualsiasi contenuto non è più possibile in alcun modo controllare le successive condivisioni e non si può tener traccia di tutte le sue pubblicazioni.
Inviare una foto o un video ad una sola persona può dar vita ad una serie infinita di condivisioni ed il materiale inviato potrebbe finire nelle mani sbagliate. Anche con la massima impostazione sulla privacy nei social network come Facebook o Google+, (ad esempio), qualsiasi immagine immessa in rete è perfettamente replicabile. Il concetto dev'essere semplice: se rendo visibile una foto o un testo in rete non ne avrò più il controllo. Senza contare le tante possibilità che il vostro account possa essere hackerato con informazioni ed immagini rubate: visualizzare amici nascosti in Facebook, rubare la password di Facebook.

Situazioni ancor più gravi sono la condivisione di materiale osè solo per mettersi in mostra, talvolta stringendo relazioni virtuali con persone mai conosciute di persona, relazioni basate unicamente sul sexting. L'invio di foto esplicite e messaggi sessualmente spinti è diffuso anche fra le coppie, attratte da questo gioco proibito ed erotico. Anche in quest'ultimo caso, in cui sicuramente si ha fiducia nel proprio partner, si dovrebbe pensare a cosa potrebbe succedere nel caso in cui la relazione dovesse finire.

Sono sempre più frequenti i casi di studenti isolati o scherniti perché a scuola circolano contenuti privati inviati al proprio ragazzo o alla propria ragazza e stupidamente resi pubblici e alla portata di tutti. Il sexting può rovinare la reputazione di una persona e può porre fine alle sue relazioni sociali, allontanandola dal gruppo di amici.

Nel 2011 Eurispes e Telefono Azzurro hanno condotto un'indagine per valutare la diffusione del texting in Italia. Sono stati intervistati ragazzi e ragazze di età compresa fra i 12 e i 18 anni e dal sondaggio è emerso che un ragazzo su dieci ha ricevuto almeno un messaggio dal contenuto esplicito e il 6,7% ne ha inviato almeno uno. Sia maschi che femmine sono intrigati dal sexting e il fenomeno è più diffuso nella fascia di età 16 – 18 anni.

Al sexting è legato il fenomeno della sextortion.

Anche questo termine deriva dalla crasi di due vocaboli inglesi (sex e extortion) e viene utilizzato per indicare l'atto di costringere qualcuno ad inviare foto o video espliciti.

Il sexting è illegale, poiché rientra nella distribuzione di materiale pedopornografico. Questo significa che se ricevi un contenuto esplicito e lo condividi con la tua cerchia di amici minorenni commetti un reato. Se il materiale che invii viene condiviso in rete sei considerato una vittima, ma allo stesso tempo sei anche accusato di aver commesso reato, perché hai diffuso materiale pedopornografico, non importa che sia tu il soggetto o meno.

Ricorda inoltre che le conseguenze legali non sono le uniche che ti dovrebbero far riflettere prima di rendere pubblici contenuti spinti. Quando condividi una foto o un video che ti ritrae metti in gioco la tua reputazione. Prima di fare qualsiasi cosa pensa alle conseguenze che il tuo gesto potrebbe avere e poi agisci di conseguenza, valuta rischi e benefici ed evita se necessario.


 Info su questa risorsa gratuita 
:: Inserito: 12 01 2014 :: Aggiornato: 12 01 2014 :: :: Punteggio: 0.00 (0 votes) ::
:: Clicks in questo mese: 1 :: Clicks totali: 45 :: Commenta questa risorsa :: Segnala un errore


 Trova altre risorse Gratis simili in questa categoria 
Computer - Informatica - Hacking Sicurezza Informatica

 Commenti degli utenti su questa risorsa gratuita 

Nuovi Articoli

Usare Chrome con Tor per essere anonimi
Immagini infette su Facebook e Linkedln
Falla pericolosa nel browser Firefox
LibreOffice documenti in formato Word ed Excel
Ricaricare il cellulare in pochi secondi
Vecchie versioni di programmi
Rendere Dropbox sicuro
Administrator Windows blocca i programmi
La concorrenza di Amazon Music
Impedire esecuzione di un Crypto virus
Trucco per installare sempre Windows 10 gratis
Assistenza con voce dallo Smartphone
Come attivare Tim 4G gratis
Siti online gratuiti per creare video
Programma WhatsApp per chat da Pc
Come ottenere il rimborso per una App
Scadenza upgrade Windows 10
Google Youtube concorrenza a Netflix
Guida per collegare il Pc alla Tv
Open365 un Office online gratuito
Canva programma grafica professionale online
Come riconoscere le bufale in Internet
WhatsApp nuovi aggiornamenti dell'app
Roaming europeo nuove tariffe
Browser velocissimo per Windows e Macintosh

 

Nuovi articoli

  

Anarchia.com non è in alcun modo collegato con le risorse gratuite recensite. L'aggiornamento
di questo sito avviene in modo saltuario, quindi, non può essere considerato una testata giornalistica
o un periodico o comunque un prodotto "editoriale".