ANARCHIA.com

Tutto gratis dalla rete, no a pagamento, no shareware, no trial, no demo, tutto ciò che è Free!
Risorse più viste - Ultime Risorse aggiunte - Risorse più votate - Risorsa casuale Contatti e Privacy -
Normativa Cookies

 

 

Home >> Pagina Precedente >> Dettaglio Risorsa Gratis

 

 

Disco rigido crittografato in Windows 8.1


In breve:
Una delle novità di Windows 8.1 è che il sistema, di default, crittografa (blinda) i dati sul vostro disco rigido. Ottimo per la sicurezza, ma potrebbe comportare qualche problemino

Dettagli (articolo di Mario Mazzocchi ) :


La scelta di Microsoft di impostare di default la crittografia del disco rigido in Windows 8.1, è senz'altro un'ottima idea in caso di notebook o portatile (nell'evenienza di furto o perdita del device l'eventuale ladro o sconosciuto non potrà impossessarsi dei vostri dati), ma certamente comporta qualche problema in più per l'utente.

Innanzitutto abbiamo già affrontato come crittografare i dati su Windows con programmi gratuiti e perchè sia necessario soprattutto per i portatili. Microsoft si è resa conto che è meglio dare una impostazione di base attiva per proteggere i propri clienti. Da segnalare che se avete un vecchio computer con Windows e lo aggiornate a Windows 8.1 non avverrà la crittografia automatica, l'impostazione in questo caso è disattivata di default.

La crittografia è un sistema molto efficace per la protezione

Crittografare un disco significa che davvero nessuno potrà accedere ai vostri dati. Infatti la semplice password di Windows (accesso al sistema) è facilmente superabile: basta usare un Cd live di Linux, scavalcare quindi Windows, ed accedere a tutti i vostri dati. Oppure basta collegarlo ad un secondo hard-disk, far partire Windows nel primo disco ed accedere liberamente ai file.
Con la crittografia questo non è più possibile: perchè anche con i sistemi sopracitati, il ladro si ritroverà davanti a dei file illeggibili, senza alcuna possibilità di trarne informazioni utili.

Recuperare i dati da un disco crittografato Windows 8.1

Fin qui tutto bello ed interessante, ma cosa accade se per caso doveste avere problemi e recuperare voi, legittimi proprietari, tutti i dati? Immaginiamo che si rompa l'Hard Disk, ebbene potrete accedere con una unità di recupero, ma si porrebbe il grave problema che i file sarebbero illeggibili. Ecco perchè è molto importante, con Windows 8.1, configurare con cura le impostazioni di sicurezza del vostro account Microsoft ed i metodi di recupero. Con le credenziali dell'account Microsoft potrete, ad esempio, ricevere una specie di chiave di ripristino tramite email o Sms.

Disattivare Device Encrypton su Windows 8.1

Nel caso vogliate disattivare questa impostazione di default, anche perchè alcuni utenti preferiscono un programma di crittografia eccezionale come TrueCrypt (che oltretutto non condivide con nessuno la chiave di sicurezza, mentre con il sistema di Microsoft è depositata in un account), è possibile con una semplice sequenza di comandi.
Aprire l'applicazione per le impostazioni del Pc, in basso potrete vedere la sezione che riguarda la crittografia, selezionare quindi "disattiva" se intendete disabilitare la crittografia o "attiva" se invece volete attivarla manualmente.
Purtroppo questa crittografia di default made in casa Microsoft non può essere disattivata su device con Windows RT, ad esempio Microsoft Surface RT e Surface 2.
Nel caso non notiate la sezione di crittografia in Windows 8.1, vuol dire che essa non è comunque attiva poichè la vostra macchina non soddisfa i requisiti hardware per essere usata, pertanto il vostro disco rigido ha i file in chiaro, visibili a chiunque. Nulla però vi vieta di usare TrueCrypt, anche in questo caso.

L'effettiva sicurezza di Device Encrypton

Tutti i tablet, Pc fissi, notebook con Windows 8.1 (con hardware moderno), hanno quindi questa impostazione di default, ma se dobbiamo essere sinceri a noi non piace. Le chiavi di ripristino vengono inviate automaticamente sui server Microsoft (per poter essere poi recuperate dai legittimi proprietari), ciò ci inquieta un po', anche alla luce delle ultime rivelazioni del nostro articolo tutti spiati in Internet (da leggere).
Il nostro consiglio è di usare TrueCrypt, con password e chiavi di ripristino che possiamo gestire personalmente, soprattutto tenendole fuori dal computer, su altre memorie o chiavette Usb.

 Info su questa risorsa gratuita 
:: Inserito: 14 10 2013 :: Aggiornato: 14 10 2013 :: :: Punteggio: 0.00 (0 votes) ::
:: Clicks in questo mese: 0 :: Clicks totali: 31 :: Commenta questa risorsa :: Segnala un errore


 Trova altre risorse Gratis simili in questa categoria 
Computer - Informatica - Hacking Sicurezza Informatica

 Commenti degli utenti su questa risorsa gratuita 

Nuovi Articoli

Usare Chrome con Tor per essere anonimi
Immagini infette su Facebook e Linkedln
Falla pericolosa nel browser Firefox
LibreOffice documenti in formato Word ed Excel
Ricaricare il cellulare in pochi secondi
Vecchie versioni di programmi
Rendere Dropbox sicuro
Administrator Windows blocca i programmi
La concorrenza di Amazon Music
Impedire esecuzione di un Crypto virus
Trucco per installare sempre Windows 10 gratis
Assistenza con voce dallo Smartphone
Come attivare Tim 4G gratis
Siti online gratuiti per creare video
Programma WhatsApp per chat da Pc
Come ottenere il rimborso per una App
Scadenza upgrade Windows 10
Google Youtube concorrenza a Netflix
Guida per collegare il Pc alla Tv
Open365 un Office online gratuito
Canva programma grafica professionale online
Come riconoscere le bufale in Internet
WhatsApp nuovi aggiornamenti dell'app
Roaming europeo nuove tariffe
Browser velocissimo per Windows e Macintosh

 

Nuovi articoli

  

Anarchia.com non è in alcun modo collegato con le risorse gratuite recensite. L'aggiornamento
di questo sito avviene in modo saltuario, quindi, non può essere considerato una testata giornalistica
o un periodico o comunque un prodotto "editoriale".