ANARCHIA.com

Tutto gratis dalla rete, no a pagamento, no shareware, no trial, no demo, tutto ciò che è Free!
Risorse più viste - Ultime Risorse aggiunte - Risorse più votate - Risorsa casuale Contatti e Privacy -
Normativa Cookies

 

 

Home >> Pagina Precedente >> Dettaglio Risorsa Gratis

 

 

Esercizi pubblici e Wifi obbligatorio


In breve:
Un tentativo legislativo tutto italiano per espandere ancor piu' la possibilita' di connettersi ad Internet da ogni luogo.

Dettagli (articolo di Mario Mazzocchi ) :

wifi obbligatorio per esercizi pubblici

Da Roma arriva la proposta di legge, emanata da alcuni parlamentari del PD, relativa alla diffusione e all'accesso delle reti WiFi, con disposizioni circa il loro utilizzo. Secondo questa proposta di legge i negozianti e tutti gli esercizi commerciali con una superficie superiore ai 100 metri quadrati, avranno l’obbligo di fornire gratuitamente un servizio Wi-Fi al pubblico.

Tuttavia da parte dello stato ci saranno soltanto finanziamenti riguardanti le apparecchiature. L’idea dei deputati sarebbe quella di imporre a tutti gli esercizi commerciali di fornirsi di attrezzature Wi-Fi, per permettere a tutta la clientela di sfruttare pubblicamente la rete senza fili, entro sei mesi dalla convalida della norma.

Nel caso in cui gli esercizi commerciali e gli uffici pubblici dovessero violare tale legge, scatterà una sanzione davvero salata. Infatti tutti i Comuni avranno l’obbligo di effettuare le giuste verifiche e in caso di inottemperanza potranno procedere punendo i soggetti inadempienti con una sanzione superiore ai € 5.000.

Tuttavia, c’è chi si salva: saranno esclusi da qualsiasi tipo di multa i proprietari di attività dedite al trasporto di persone e tutti gli uffici pubblici e le attività commerciali che presentano una superficie inferiore ai 100 metri quadrati e sono dotati di un numero di dipendenti pubblici inferiore a due.

Non saranno escluse, invece, le strutture ospedaliere, le scuole ed altri ottomila uffici pubblici, nei quali sarà stabilita la corrispondente copertura finanziaria per la creazione di tale progetto.

Questa proposta di legge è stata emanata dai parlamentari Enza Bruno Bossio, Sergio Boccadutri, Alberto Losacco, Ernesto Carbone e Gennaro Migliore. Vanta oggi già 106 sostenitori in tutto il Parlamento. Il noto Boccadutri ha specificato che per produrre nuovo valore ed incrementare il prodotto interno lordo del paese bisogna puntare sull'innovazione e la tecnologia e che sviluppare la rete e renderne più semplice l'accesso sono punti fondamentali di questo processo di miglioramento. Con questa proposta di legge i parlamentari sono fiduciosi di poter migliorare l'accesso al mondo del web sfruttando la tecnologia WiFi.

Lo Stato si occuperà di fornire agli uffici pubblici le giuste attrezzature, composte di router e modem Wi-Fi, entro sei mesi dalla norma convalidata. Infatti, saranno stanziati circa 3 milioni di euro per i seguenti anni: 2017, 2018, 2019 tramite la corrispettiva detrazione dell’autorizzazione di spesa riguardante il “Fondo” per interventi strutturali di politica economica. Ma le modalità riguardanti la destinazione dei fondi, devono ancora essere ben analizzate.

L’onorevole Enza Bruno Bossio ha affermato che nel caso in cui la proposta di legge venisse approvata in tempi ragionevolmente brevi si assisterebbe ad una vera e propria rivoluzione, la quale porterebbe l'Italia a scalare rapidamente la classifica dei paesi più connessi al mondo.

Tuttavia, quali saranno i prezzi di tale servizio? Effettivamente al giorno d’oggi sono presenti sul mercato pacchetti economici che prevedono un abbonamento di soli € 150,00 con un prezzo iniziale per l’attivazione di quasi € 100,00, ma ci riferiamo comunque ad un costo che forse non tutti i negozianti potrebbero sostenere.

Questa proposta di legge, inoltre, risulta essere assolutamente inadeguata per tutti gli esercenti che saranno costretti ad installare una rete senza fili Wi-Fi pubblica a loro spese. La proposta di legge presenta aspetti positivi e negative e una critica che si può fare è che non tiene realmente in considerazione la difficile situazione che stanno vivendo oggi i piccoli imprenditori Italiani.


 Info su questa risorsa gratuita 
:: Inserito: 07 11 2014 :: Aggiornato: 07 11 2014 :: :: Punteggio: 0.00 (0 votes) ::
:: Clicks in questo mese: 0 :: Clicks totali: 15 :: Commenta questa risorsa :: Segnala un errore


 Trova altre risorse Gratis simili in questa categoria 
Computer - Informatica

 Commenti degli utenti su questa risorsa gratuita 

Nuovi Articoli

Usare Chrome con Tor per essere anonimi
Immagini infette su Facebook e Linkedln
Falla pericolosa nel browser Firefox
LibreOffice documenti in formato Word ed Excel
Ricaricare il cellulare in pochi secondi
Vecchie versioni di programmi
Rendere Dropbox sicuro
Administrator Windows blocca i programmi
La concorrenza di Amazon Music
Impedire esecuzione di un Crypto virus
Trucco per installare sempre Windows 10 gratis
Assistenza con voce dallo Smartphone
Come attivare Tim 4G gratis
Siti online gratuiti per creare video
Programma WhatsApp per chat da Pc
Come ottenere il rimborso per una App
Scadenza upgrade Windows 10
Google Youtube concorrenza a Netflix
Guida per collegare il Pc alla Tv
Open365 un Office online gratuito
Canva programma grafica professionale online
Come riconoscere le bufale in Internet
WhatsApp nuovi aggiornamenti dell'app
Roaming europeo nuove tariffe
Browser velocissimo per Windows e Macintosh

 

Nuovi articoli

  

Anarchia.com non è in alcun modo collegato con le risorse gratuite recensite. L'aggiornamento
di questo sito avviene in modo saltuario, quindi, non può essere considerato una testata giornalistica
o un periodico o comunque un prodotto "editoriale".