ANARCHIA.com

Tutto gratis dalla rete, no a pagamento, no shareware, no trial, no demo, tutto ciò che è Free!
Risorse più viste - Ultime Risorse aggiunte - Risorse più votate - Risorsa casuale Contatti e Privacy -
Normativa Cookies

 

 

Home >> Pagina Precedente >> Dettaglio Risorsa Gratis

 

 

I vantaggi di un disco SSD


In breve:
I dischi rigidi SSD stanno prendendo sempre piu' piede ora che calano i costi. Perche' e' meglio preferire un disco SSD rispetto ad un disco rigido tradizionale? Vediamo in questo esaustivo articolo...

Dettagli (articolo di Mario Mazzocchi ) :

Gli SSD (solid state drive) presentano diversi vantaggi rispetto ai normali HDD (hard disk drive): gli SSD riescono a competere facilmente contro gli HDD perché sono dotati di una maggiore resistenza, non hanno bisogno di una grande quantità di energia per il loro funzionamento ed offrono performance di I/O molto superiori. Quest'ultimo è considerato il parametro fondamentale per la quotidianità, parametro con cui si tende a valutare un SSD, in grado di scrivere o leggere numerosi blocchi di dati per secondo.

La maggior parte degli innovativi device presenta un SSD invece di un HDD. Si spera che l'SSD diventi una tecnologia sempre più diffusa, ma il motivo per il quale gli SSD non hanno ancora eliminato completamente gli HDD è il loro prezzo, attualmente ancora alto e non accessibile a tutti, fattore che scoraggia molti ad abbandonare il proprio hard disk tradizionale.

E' fondamentale però considerare la capacità di un SSD anche da un altro punto di vista: attualmente dati multimediali di uso comune come le immagini, le tracce musicali ed i film non possono essere considerati ancora una conquista esclusiva degli SSD: gli hard disk tradizionali offrono un prezzo molto più accettabile rispetto a quello dei nuovi dispositivi di memorizzazione ed assicurano prestazioni affidabili. Questo, unito al prezzo elevato delle SSD, scoraggia gli utenti a cambiare.

Bisogna sottolineare che tutto ciò che è compatibile con un HDD dovrebbe essere perfettamente compatibile anche con un SSD. In particolare, i nuovi hardware di memorizzazione offrono prestazioni eccellenti in ambito Flash. Molte persone usufruiscono di SSD come unità di sistema, affidandosi ad un hard disk interno od esterno per la memorizzazione dei file.

Gli SSD sono davvero resistenti rispetto agli hard disk, perché non vi è la presenza di piatti rotanti e mancano le testine di scrittura e lettura: un SSD è così resistente che anche se cade a terra può uscire indenne dall'urto, eventualità impensabile per un tradizionale hard disk.

Una delle preoccupazioni relative agli SSD riguarda le celle appartenenti alla memoria flash, le quali si deteriorano durante gli anni, in base alla scrittura ed alla cancellazione di queste. La memoria flash non può essere scritta illimitatamente, ma prevede un determinato numero di cicli riguardanti la scrittura e la cancellazione.

Le paure ed i miti da sfatare sono tanti: molte persone credono che le celle di memoria presentino una durata limitata, ma vi tranquillizziamo affermando che non è necessario soffermarsi sulla durata delle celle della memoria flash, perché i produttori hanno lavorato duramente per garantire il massimo delle prestazioni e continuano a lavorare per implementare ulteriormente il loro prodotto. In un articolo precedente abbiamo parlato di quanto dura un disco SSD.

Non essendo dotati di piatti rotanti o di altre parti in movimento, stando a quanto affermato prima, gli SSD non producono alcun tipo di rumore meccanico. Risulta che i consumi non sono elevati e sicuramente sono nettamente inferiori rispetto a quelli degli hard disk.

Per analizzare qualche dato tecnico, segnaliamo che i migliori SSD richiedono meno di 0,1 W in idle, mentre gli hard disk non sono in grado di scendere sotto i 0,5 W. Questo semplice dato può farvi fare un'idea del risparmio offerto dall'impiego di un SSD rispetto ad un HDD.

Ad un minor consumo di energia è associata anche una minor emissioni di calore, evitando che personal computer e notebook si surriscaldino. Gli SSD, rispetto agli hard disk tradizionali, sono più resistenti, efficienti e silenziosi e meno dispendiosi.

Un altro importante vantaggio di un SSD su un hard disk è l'impatto che questa ha sul lavoro di tutti i giorni: si fa ora riferimento alle elevate prestazioni di input ed output, che sono una certezza nel campo degli SSD, al throughput ed al miglior trasfer rate che si presenta durante la scrittura o la lettura, con brevissimi tempi di accesso.

La scrittura o la lettura di blocchi dati sugli SSD è molto più rapida rispetto agli hard disk, addirittura di diversi ordini di grandezza. Questo significa, per proporre un esempio facilmente comprensibile, che il proprio sistema operativo, qualunque esso sia, avvierà software ed applicazioni in minor tempo e che i programmi eseguiranno più rapidamente le operazioni richieste.

Qualsiasi tipo di applicazione che avvia un accesso in lettura o scrittura presenterà un riscontro positivo. Il cambiamento si nota, il più delle volte, durante un download in background, o con l'antivirus, con messaggi, e-mail, la navigazione in rete e tutte le altre operazioni che si eseguono ogni giorno con il proprio device.

Sarà inoltre importante prestar attenzione alle performance di scrittura e lettura casuale a livello di input ed output, che generalmente sono indicate come IOPS. Quindi, più IOPS si avranno e migliori saranno le prestazioni che potrete verificare con il vostro SSD.

Consigliamo di controllare anche se è possibile o meno tenere uno specifico livello di I/O durante il tempo, dettaglio fondamentale prima di ogni acquisto.

In ambiente Windows sono essenziali le operazioni di lettura/scrittura 4 KB, perchè la gran parte delle operazioni di accesso ai dati è basata proprio su blocchi da 4 KB. L'incompatibilità con le operazioni 4 KB dovrebbe scoraggiare l'utente ad acquistare il prodotto e spingerlo a preferire un SSD che presenti questa caratteristica.

La maggior parte degli SSD viene venduta con una garanzia, in molti casi anche di alcuni anni. Prima di procedere con l'acquisto di una nuova unità di memoria, vi consigliamo di tenere in considerazione anche questo aspetto, perché la garanzia si rivela utile in tantissimi casi e rende l'esperienza di utilizzo del prodotto più sicura.

Dalla panoramica tracciata relativa agli SSD è facile dedurre che la qualità delle prestazioni garantite è nettamente migliore rispetto a quella degli hard disk tradizionali e che i vantaggi offerti da questi nuovi hardware sono davvero tanti.

Un articolo interessante sugli SSD è anche cambiare un disco tradizionale con un SSD.

Link: lista di SSD in vendita con prezzi


 Info su questa risorsa gratuita 
:: Inserito: 25 11 2014 :: Aggiornato: 25 11 2014 :: :: Punteggio: 0.00 (0 votes) ::
:: Clicks in questo mese: 0 :: Clicks totali: 25 :: Commenta questa risorsa :: Segnala un errore


 Trova altre risorse Gratis simili in questa categoria 
Computer - Informatica

 Commenti degli utenti su questa risorsa gratuita 

Nuovi Articoli

Usare Chrome con Tor per essere anonimi
Immagini infette su Facebook e Linkedln
Falla pericolosa nel browser Firefox
LibreOffice documenti in formato Word ed Excel
Ricaricare il cellulare in pochi secondi
Vecchie versioni di programmi
Rendere Dropbox sicuro
Administrator Windows blocca i programmi
La concorrenza di Amazon Music
Impedire esecuzione di un Crypto virus
Trucco per installare sempre Windows 10 gratis
Assistenza con voce dallo Smartphone
Come attivare Tim 4G gratis
Siti online gratuiti per creare video
Programma WhatsApp per chat da Pc
Come ottenere il rimborso per una App
Scadenza upgrade Windows 10
Google Youtube concorrenza a Netflix
Guida per collegare il Pc alla Tv
Open365 un Office online gratuito
Canva programma grafica professionale online
Come riconoscere le bufale in Internet
WhatsApp nuovi aggiornamenti dell'app
Roaming europeo nuove tariffe
Browser velocissimo per Windows e Macintosh

 

Nuovi articoli

  

Anarchia.com non è in alcun modo collegato con le risorse gratuite recensite. L'aggiornamento
di questo sito avviene in modo saltuario, quindi, non può essere considerato una testata giornalistica
o un periodico o comunque un prodotto "editoriale".