La sicurezza nel proprio telefonino

Ormai lo sappiamo tutti: i nostri smartphone sono diventati piccoli computer. E come tutti i computer hanno problemi di sicurezza: hacker potrebbero entrare e rubare dati importantissimi. Vediamo i migliori consigli per la protezione


In effetti è una cosa abbastanza strana: ascoltiamo e leggiamo sempre di più su come proteggere i nostri computer, mentre molti di noi usano con leggerezza il proprio smartphone senza preoccuparsi più di tanto della propria sicurezza. Eppure gli smartphone cominciano ad essere dei “contenitori” importanti della nostra privata: numeri di telefono, indirizzi, foto private e non, messaggi, email di lavoro. Accedere ai nostri dati e rubarli, possono davvero sconvolgerci la vita, come abbiamo scritto in questo articolo: intervista ad un hacker.

L'essere umano è sempre il punto debole della catena

Pigrizia, sbadataggine, poca conoscenza dei reali pericoli, è un cocktail micidiale e molti non si rendono conto. Vediamo allora di stilare una vera e propria guida, non difficile da seguire, che potrebbero certamente salvarci da brutti, improvvisi, guai.

Bloccare il telefono con una password

Il consiglio principale è indubbiamente quello di evitare di rendere a “libero accesso” il vostro smartphone. E' essenziale, affinché in nessun caso qualcuno possa avere accesso ad informazioni riservate, in pochi istanti, mentre magari non avete lo smartphone sotto controllo. Aggiungere una password di sicurezza è molto facile con i telefonini Android ed iPhone, questo suggerimento non dovreste mai saltarlo nella lista!

Proteggete la nuvola

Molti di noi usano il proprio account Google per Android o iCloud per Apple per memorizzare una gran quantità di dati sui sistemi Cloud, dati che potranno poi essere facilmente condivisi con il computer di casa. E' anche un ottimo sistema per avere il backup completo del vostro telefono, ma state molto attenti a questo tipo di account, usate delle password sicure perchè accedere a queste informazioni da parte di un malfattore significherebbe consegnarli lo smartphone 24 ore su 24. Una buona password e passa la paura!
Tenete presente, ad esempio, che se riescono ad accedere al vostro account iCloud di Apple potrebbero cancellare tutti i dati dal vostro iPhone, iPad e Mac da remoto, e magari chiedendovi dei soldi per restituirvi i dati (è successo).

Attenzione alla applicazioni scaricate da canali non ufficiali

E' un problema che riguarda di più Android, ma anche con iPhone occorre tenere gli occhi aperti. Nel 2012 più di 30 milioni di dispositivi Android sono stati “infettati” da false applicazioni. Occorre stare molto attenti anche a cosa si scarica da un sito ufficiale come Playstore Android (solo lo scorso anno sono state scoperte migliaia di applicazioni pericolose). Figuriamoci quanto può essere pericoloso scaricare applicazioni fuori dai market ufficiali. Occhio, perchè è una delle vie principali di attacco al vostro smartphone.

Non usate i Browser per le transazioni finanziarie

Capita di collegarvi alla vostra banca tramite smartphone? Il nostro consiglio è di evitare di farlo tramite Browser. Di solito tutte le banche più importanti rilasciano una propria applicazione per i collegamenti bancari, queste applicazioni sono studiate appositamente per gli smartphone e hanno delle caratteristiche di sicurezza supplementari per le vostre transazioni. Cercatele sul sito della banca e scaricatele, soprattutto usatele quando vi collegate ad un vostro conto online.

Applicazioni per difendere privacy nel proprio telefonino

E naturalmente ci sono tante applicazioni per difendere la privacy nei nostri smartphone poichè è diventata enorme la quantità di informazioni che sono archiviate in queste piccole “scatolette”. Applicazioni che possono diventare decisive in caso di furto o smarrimento del proprio device mobile, ma devono essere installate prima del fattaccio!

Find my phone. E' una applicazione creata direttamente da casa Apple. Molto utile in caso di furto o smarrimento poichè consente di rintracciare il mobile della Mela (iPhone, iPad, iPod touch o Mac) sfruttando un altro sistema operativo iOS. E' una applicazione gratuita che potrà facilmente visualizzare la posizione del vostro device mobile rubato/smarrito, dare un impulso per bloccarlo in remoto, o anche cancellare tutti i dati (a qualsiasi distanza) nel caso siano troppo importanti per cadere in mani estranee.

Where’s My Droid. In questo caso l'applicazione è per device con sistema operativo Android, è molto simile a Find my phone della Apple. Il software, preventivamente installato, è capace di tracciare la posizione dell'apparecchio Android su Google Maps,. Sempre da remoto potrete alzare il volume della suoneria e anche far suonare il telefono come un allarme. Per la cancellazione dei dati a distanza o per attivare la webcam integrata per visualizzare il ladro dovrete però passare alla versione a pagamento.

Lookout per Android può rintracciare il vostro telefono e consente anche il back up a distanza. Troverete nell'applicazione anche consigli e controlli su cosa fanno le altre applicazioni (che magari tracciano il vostro telefono). Alcune opzioni sono a pagamento, disponibile anche per Apple a questo indirizzo.

TigerText. E' una applicazione disponibile per Android, Apple e Windows. Di base è gratuita, funzioni più particolari richiedono licenza a pagamento. Con questa applicazione potrete star certi che nessuno potrà leggere le vostre conversazioni private, funziona anche con le foto criptando il tutto ai massimi livelli di sicurezza. 

aWallet Android. Perfetto per archiviare decine di password, numeri carte di credito, accessi web, home-banking ecc. Gratis e senza banner, dovrete solo ricordarvi la password principale e dimenticare le altre centinaia! Ottimo in caso di furto, nessuno potrà accedere alle decine di password memorizzate sul device.

Call Blocker. Messaggi o chiamate che vi scocciano in continuazione? Questa applicazione è perfetta perchè consente di creare una vera e propria “lista nera” con cui potrete rifiutare in automatico messaggi e telefonate, magari dirottarlo su altro numero o inviare un sms automatico pre-impostato. Potrete bloccare anche tutte le chiamate provenienti da numeri che non sono presenti in rubrica.

Mobile Vault-Hide per Android. Ottima applicazione (in gran parte gratuita, alcune opzioni a pagamento) che permette di creare uno spazio blindato protetto da password all’interno del sistema operativo sul device mobile. Consente di criptare (iPhone, iPad e sistemi Android) SMS, video, fotografie e liste di contatti, anche messaggi Facebook da utenti designati. Qualcosa di simile anche per device Apple con KeepSafe.

Gliph. Applicazione gratuita disponibile sia per iPhone che device Android, permette di creare una sorta di identità digitale per condividere solo alcune informazioni private. Ottima la possibilità di poter inviare e ricevere mail non rivelando mai il vostro, vero, indirizzo di posta elettronica.

Potete commentare questo articolo cliccando qui

One Response

  1. Anonimo 17 giugno 2013

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.