ANARCHIA.com

Tutto gratis dalla rete, no a pagamento, no shareware, no trial, no demo, tutto ciò che è Free!
Risorse più viste - Ultime Risorse aggiunte - Risorse più votate - Risorsa casuale Contatti e Privacy -
Normativa Cookies

 

 

Home >> Pagina Precedente >> Dettaglio Risorsa Gratis

 

 

Craccare Password Windows Persa


In breve:
Recuperare la password di Windows è possibile con un programma opensource chiamato Ophcrack

Dettagli (articolo di Mario Mazzocchi ) :


Recuperare le password perse nelle varie versioni di Windows è ora possibile tramite il tool più diffuso per il recupero delle password perse: Ophcrack.

Ophcrack è conosciuto come un vero e proprio cracker di password basato su rainbow table per sistemi Windows. Ovviamente il programma diventa immediatamente illegale se tenterete di usarlo su un computer dove non avete l'autorizzazione del proprietario ad usarlo.

Utilizzare Ophcrack non è difficile: basterà masterizzare il ophcrack-livecd.iso scaricabile dal sito di Ophcrack. Nell'ISO è presente una copia del sistema operativo Linux (SLAX), il software Ophcrack e altri file necessari per il recupero delle password. È sufficiente avviare la macchina dal Live CD, sarà caricato Linux, Ophcrack e il processo di recupero della password inizierà ad essere eseguito. Ophcrack agisce direttamente sulle rainbow table, vere e proprie tabelle in cui vengono conservate tutte le combinazioni possibili dell'hash generato all'inserimento della password per il login.

Ophcrack non richiede installazione, né password di accesso; dalle statistiche elaborate dai programmatori del software sembra che Ophcrack riesca a recuperare il 99,9% delle password da qualsiasi sistema Windows.

Ophcrack non richiede competenze specifiche, dopo alcuni minuti (ne possono trascorrere parecchi e quindi fatevi una bella passeggiata rilassante) la password rigenerata e valida sarà visualizzata direttamente sullo schermo. A quel punto prendetene nota scrivendola su un foglietto, rimuovete il CD con OphCrack e ravviate il sistema inserendo la nuova password rigenerata.

Questa ultima versione di OphCrack riesce a craccare anche password per Windows Vista.utilizzano per conservare le password degli utenti di lunghezza minore dei 14 caratteri.

Qui sotto, nel video, una breve guida in italiano a Ophcrack, come potrete vedere non è assolutamente difficile da usare.


Il nostro consiglio è di scaricare direttamente il LiveCd di Ophcrack, è decisamente pesante, circa 470 Mbyte, ma è subito funzionante con tutte le librerie già pronte e quindi più facile da usare.

Link: Download Ophcrack

 Info su questa risorsa gratuita 
:: Inserito: 26 09 2007 :: Aggiornato: 03 11 2011 :: :: Punteggio: 0.00 (0 votes) ::
:: Clicks in questo mese: 393 :: Clicks totali: 7242 :: Commenta questa risorsa :: Segnala un errore


 Trova altre risorse Gratis simili in questa categoria 
AAAProgrammi gratis! - Freeware - Programmi misti freeware

 Commenti degli utenti su questa risorsa gratuita 

Nuovi Articoli

Usare Chrome con Tor per essere anonimi
Immagini infette su Facebook e Linkedln
Falla pericolosa nel browser Firefox
LibreOffice documenti in formato Word ed Excel
Ricaricare il cellulare in pochi secondi
Vecchie versioni di programmi
Rendere Dropbox sicuro
Administrator Windows blocca i programmi
La concorrenza di Amazon Music
Impedire esecuzione di un Crypto virus
Trucco per installare sempre Windows 10 gratis
Assistenza con voce dallo Smartphone
Come attivare Tim 4G gratis
Siti online gratuiti per creare video
Programma WhatsApp per chat da Pc
Come ottenere il rimborso per una App
Scadenza upgrade Windows 10
Google Youtube concorrenza a Netflix
Guida per collegare il Pc alla Tv
Open365 un Office online gratuito
Canva programma grafica professionale online
Come riconoscere le bufale in Internet
WhatsApp nuovi aggiornamenti dell'app
Roaming europeo nuove tariffe
Browser velocissimo per Windows e Macintosh

 

Nuovi articoli

  

Anarchia.com non è in alcun modo collegato con le risorse gratuite recensite. L'aggiornamento
di questo sito avviene in modo saltuario, quindi, non può essere considerato una testata giornalistica
o un periodico o comunque un prodotto "editoriale".