Roaming europeo nuove tariffe

Scatta oggi il nuovo accordo europeo sul roaming telefonico: una buona notizia per tutti i consumatori anche se…

mercato unico europeo roaming telefonico
immagine gratuita offerta da Pixabay

Una buona notizia per tutti i consumatori, ogni tanto l'Europa ci ricorda che siamo un mercato unico e certi “steccati” dovranno prima o poi essere rimossi.

In pratica, proprio da oggi 2 Maggio, telefonare, inviare sms e magari controllare la lista delle mail sul cellulare in tutta Europa costerà molto meno. Il famoso roaming (l'affitto dell'utente di linee telefoniche proprietarie in altri paesi europei), molto costoso fino a ieri, ha subito un taglio dei prezzi fortissimo. E non finisce qui: per Giugno 2017 terminerà per sempre questo famoso roaming, sarà come una unica linea europea e non dovremo più preoccuparci di telefonare con il nostro cellulare ovunque saremo in Europa. Qualche malizioso ha però fatto notare che già adesso telefonare con Viber o telefonare con WhatsApp è possibile praticamente costo 0 da ogni angolo del Mondo e questa mossa sembra più orientata a cercare di “rincorrere” queste tecnologie che fanno ormai una concorrenza spietate alle tradizionali linee telefoniche.

Ad ogni modo, l'accordo raggiunto il 30 giugno 2015 dalla Commissione Europea con il Parlamento e il Consiglio dell'Unione Europea ha deciso di diminuire sensibilmente il costo del roaming per l'utente: la tariffa prevista sarà quella consueta della propria compagnia telefonica, maggiorata di soli 5 centesimi al minuto per le chiamate in uscita, 1 centesimo al minuto per le chiamate in entrata. Per gli Sms il costo maggiorato sarà di 2 centesimi ciascun messaggio e soli 5 centesimi a megabyte per la connessione Internet.

Il roaming, invece, fino a ieri maggiorava e di molto le telefonate e connessioni Internet se si era fuori dal proprio territorio nazionale, anche se, occorre tornare a ribardirlo, ormai i consumatori si sono fatti furbi: raramente impiegano le linee telefoniche tradizionali per comunicare dall'estero. Di solito, se questo avviene, è solo per situazioni di emergenza o fretta nel comunicare qualche notizia, ormai Internet gratuito in WiFi è dappertutto.

Comunque è pur sempre una notizia positiva: la Commissione europea ha dichiarato che queste nuove tariffazioni, ricordiamo poi che decadranno totalmente da Giugno 2017 (senza più neanche piccole maggiorazioni) eviteranno la frammentazione di tanti tipi di abbonamento e favoriranno lo scambio di informazioni nel mercato unico europeo.

Lascia un commento e ti risponderĂ²!

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.