Spiare dalla Webcam

La Webcam ormai è inserita su tutti i portatili, spesso la ritroviamo inserita anche nei monitor dei Pc e qualche volta viene acquistata anche a parte per utilizzarla. E' facile, divertente, molto utile, ma è allo stesso tempo un pericolo!


Non è fantascienza, non stiamo parlando dell'ennesimo film di 007, purtroppo il pericolo d'essere spiati in casa tramite la propria webcam esiste, ed è un pericolo certamente reale. Vediamo allora, in questo articolo, di chiarire per bene perchè e come può accadere una cosa simile così poi da poter usare qualche piccolo accorgimento affinché ciò non accada.

Il caso più clamoroso avvenne negli Stati Uniti pochi anni fa con notebook dati in leasing in cui era installato, ad insaputa dell'utente, un software che avrebbe bloccato il Pc in caso di mancato pagamento delle rate. In realtà alcuni dipendenti delle ditte di noleggio avevano modificato il software consentendogli addirittura di scattare foto dalla webcam del notebook riprendendo scene di vita famigliare e momenti di intimità. Stessa cosa era accaduta in alcune scuole dove venivano affidati dei computer in comodato d'uso agli studenti, anche lì si era poi scoperto un software nascosto che permetteva di monitorare a distanza tutto ciò che accadeva nei pressi della webcam.
Sebbene queste situazioni siano comunque al limite e in particolari casi (computer a noleggio) esiste la reale possibilità che un cracker riesca ad inoculare un malware per accedere alle funzionalità della vostra webcam.

Innanzitutto c'è da precisare che le webcam esterne, quelle che si comprano a parte e vengono collegate via Usb sono mediamente più sicure poichè basta scollegarle dalla presa Usb e anche il microfono integrato cessa di funzionare, non esiste in questo caso nessuna possibilità di spiare l'utente.
Invece, sui notebook o monitor dotati di webcam integrate la comodità, come al solito, si paga in sicurezza. Ricordate questa regola fondamentale: più comodità automatiche su un computer, più possibilità d'essere attaccati esternamente. Certo, è una semplificazione, ma un fondamento di verità c'è.

Una delle problematiche maggiori, in questo caso, è che l'eventuale malware o trojan che viene inoculato sul vostro Pc interagisce con gli stessi programmi usati sulla macchina. Pertanto lo stesso programma normale e legale che usate per scattarvi foto o inviare immagini nel web viene usato dal cracker per spiarvi. Il consiglio è sempre lo stesso: dotarvi di antivirus sempre aggiornati e di attivare il firewall di Windows.
I tasti funzione che si usano per disattivare le Webcam integrate possono servire, ma in realtà il malware (una volta che il computer è acceso) riesce comunque a riattivare via software la webcam. Nel caso la webcam disponga di un led di funzionamento controllate che non sia acceso quando non dovrebbe esserlo.
Vi abbiamo fatto venire dei dubbi nonostante abbiate un antivirus aggiornato? Il nostro consiglio è di scaricare SpyBot Search & Destroy (link) oppure il famoso MalwareBytes (link). Sono entrambi software gratuiti ed in italiano, possono essere usati alternativamente per “scandagliare” in profondità il vostro sistema ed individuare eventuali trojan.
La ricerca dei virus dev'essere attivata dando il via allo scan con un clic, non offrono protezione residente e possono essere installati anche se avete un antivirus (non andranno in conflitto).

Alcuni notebook offrono una piccola copertura che si può far scivolare “sull'occhio” della webam così da esser certi di non essere ripresi, ma non dimenticate che risolvereste metà del problema: perchè il microfono rimarrebbe comunque attivo.

Uno dei metodi per visualizzare in diretta se vi stanno rubando le immagini è quello di usare il programma interno di Windows: monitor. Avviatelo digitando monitor nella casella di ricerca di Windows, in poco tempo dovreste visualizzare (tra gli altri servizi) anche il software di controllo della webcam e se sta inviando dati sulla rete (nel caso non siate molto esperti di Pc fatevi aiutare da un amico).

Attualmente anche molti televisori cominciano ad avere una webcam integrata nella cornice, ma per ora non ci sono particolari allarmi poichè la situazione è molto diversa: l'hardware ottico viene attivato da software proprietari che non interagiscono con un sistema operativo vero e proprio ed è davvero molto difficile far funzionare questo tipo di webcam in modo illegale (attualmente non ci sono notizie di attacchi). La stessa Kaspersky, leader mondiale della sicurezza, ha confermato ciò.
Diverso è invece il caso di smartphone o telefonini, ma ne parleremo in un altro articolo.

Ad ogni modo, tempo fa, avevamo recensito un programma gratuito con cui potete monitorare ed usare come sorveglianza la vostra webcam. Potrebbe comunque interessarvi per usarlo come antifurto, ecco il link della scheda di Anarchia.com: programma di videosorveglianza tramite la webcam del Pc.

Avete domande o suggerimenti per questo articolo? Cliccate qui

One Response

  1. Giacomo 22 maggio 2014

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.