Trasmettere video in diretta da Internet

Creare una piccola televisione privata o comunque diffondere un evento via web non è più solo alla portata dei grandi investitori, ma ora lo possono fare tutti. Ecco come!


Trasmettere video dal vivo sul Web

I videoritrovi e le video chat sono una realtà che sta riscontrando sempre più consensi e che si sta affermando con successo in tanti siti e in tanti blog. Dopo il digitale terrestre, la tecnologia sta muovendo passi da gigante nel campo della Internet tv, tanto che ormai i servizi di trasmissione video online sono utilizzati in tutto il mondo per mandare in diretta i propri video. Che sia questo il futuro modo di fare televisione?

Dall’era del “carica e condividi video” su Youtube ad una nuova ondata di servizi che consentono di registrare e trasmettere online direttamente dal proprio browser.

Di questi tempi la lista di suddetti servizi che permettono di registrare live sul web si allunga di giorno in giorno, a vista d’occhio, e ricopre una vasta gamma e scelta di opportunità e funzioni. Come ad esempio, la possibilità di trasmettere in live streaming direttamente dal proprio pc dotato di webcam o quella di inserire un palyer video della propria trasmissione in un sito o in un blog, così che possa essere alla portata di chiunque fosse interessato. Inoltre, esistono appositi programmi di chat testuale integrata per cui gli spettatori possono interagire e commentare in diretta durante la trasmissione.

Insomma, le opportunità sono veramente molte e permettono ad ogni individuo di crearsi una vera e propria web tv personalizzata. Forse è proprio questo il motivo per cui questo fenomeno sta prendendo sempre più piede in internet.

Generalmente prima di trasmettere, è possibile aggiustare l'inquadratura, il layout e condividere il link per la visione sui social network quali Facebook e Twitter oppure sul proprio sito e/o blog, o ancora su qualche forum in grado di ospitare la trasmissione.
Il video diviene quindi visibile al pubblico di spettatori, dal vivo, e all’inizio della trasmissione è spesso possibile vedere quante persone la stanno vedendo o se qualcuno di loro lascia commenti (ovviamente se la funzione chat integrata è disponibile e abilitata).

Usufruendo dei servizi più completi reperibili sul web, è possibile anche per lo spettatore farsi e vedere e parlare. Si potranno porre domande, interrompere l’interlocutore e chiedere di ripetere se ci è sfuggito qualcosa, proprio come in una sorta di videoconferenza.

In sintesi, trasmettere live sul web è abbastanza semplice: tutto ciò che serve è una webcam (o videocamera) ed una connessione ad internet abbastanza veloce. Ed il gioco è fatto: in pochi minuti si può creare il proprio canale e renderlo disponibile ad un’audience generale e, in aggiunta, “embeddarlo” in qualsiasi pagina web.

Di seguito una lista dei servizi di trasmissione dal vivo sul web più comuni e validi (cliccate sul nome per accedere al servizio):

    Justin.tv: applicazione gratuita ed aperta a tutti che consente di trasmettere video dal vivo sul proprio profilo Facebook. Creata da un tizio che si chiamava appunto, Justin, e che trasmetteva dal vivo la sua giornata…

    Ustream.tv: a registrazione gratuita con possibilità di  fissare il giorno e l’orario della vostra performance live. Probabilmente uno dei servizi più potenti ed efficienti, usato da milioni di utenti. Viene molto usato anche per i comizi elettorali in diretta.

    Seesmic: permette di registrare dalla propria webcam un video dal vivo ed inviarlo su Twitter. E' considerato un servizio semplice ed efficace, dovrete scaricare una applicazione disponibile per Windows e Macintosh.

    Kyte: permette di registrare la propria trasmissione e mandarla in diretta su un canale con chat, blog e social network, o addirittura sul cellulare.

    Google+: occorre essere iscritti gratuitamente. Poi potrete attivare la funzione: videoritrovo dal vivo ed avere un vostro canale in diretta addirittura su Youtube!

   Qik: servizio che consente di trasmettere online dal proprio cellulare con un ritardo di soli 5 secondi. Ovviamente dovete essere “coperti” da rete Wi-Fi o un piano dati flat sul vostro cellulare, altrimenti la trasmissione vi costerà un occhio della testa!
  
   Flixwagon: altro servizio che consente di fare streaming dal proprio cellulare, ma viene considerato superiore a Qik. I filmati possono anche essere salvati e pubblicati in seguito, hanno promesso di attivare a breve lo streaming da cellulare a cellulare. Occorre scaricare una applicazione per connettersi al servizio.

Suggerimenti? Idee? Commenti su questo articolo? Clicca qui

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.