Trucchi di Casa Dora

Piccola guida ad opera di una casalinga che segue il nostro portale e volentieri pubblichiamo


Ecco alcuni trucchetti per la nostra casa, esplorati e sperimentati da Dora Casoni, una nostra lettrice che ha deciso di pubblicare questa piccola guida a beneficio di tutti.

Come lavare la Moka:
la Moka, la macchinetta per preparare il caffè che ognuno di noi ha in casa. Forse non lo sapevate, ma accudirla al meglio rende i caffè sempre migliori. Una cosa da considerare subito è che non deve essere mai lavata con un detersivo, i residui rimarrebbero all'interno della macchinetta e oltre a rovinarla altererebbero il gusto del caffè in modo deciso, senza contare anche qualche elemento inquinante.
La caffettiera Moka si pulisce (se proprio ne avete la necessità) smontando i vari pezzi e immergendola in una pentola con acqua ed aceto.
Una volta preparato il tutto accendere il fornello sotto la pentola e portare ad ebollizione. La Moka sarà così pulita, disinfettata e avrà una più lunga durata. Ottimo sistema anche se dovrete riporla da parte e non usarla per lungo tempo.

Friggere nei tempi giusti:
friggere degli alimenti è una cucina che può essere fatta in modo idoneo e senza schizzi. Non è molto facile, soprattutto per chi non esperto in cucina, cogliere il momento giusto per cominciare a friggere. L'olio deve avere una temperatura ideale, senza arrivare al famoso “punto di fumo” dove il liquido comincia a deteriorarsi e rilasciare sostanza non salutari.
Un metodo per rendersi subito conto se l'olio è pronto per friggere è quello di usare uno stuzzicadenti: basterà immergere la punta del bastoncino nell'olio caldo e se osserverete diverse bollicine attorno al legnetto significherà che potrete incominciare con la frittura.
Altri stuzzicadenti possono poi essere immersi nell'olio lasciandoli lì durante la frittura, serviranno per evitare spiacevoli schizzi d'olio bollente.

Pulire le scarpe di pelle in modo naturale:
certamente lo sanno tutti, le scarpe di pelle sono molto belle e comode, ma se usate spesso necessitano di una certa cura per evitare che si rovinino prima del tempo. Un rimedio naturale è quello di usare la buccia della banana, dalla parte interna, sulla pelle della calzatura. Una volta fatto passate poi un panno per rimuovere le eventuali impurità.
Un sistema pratico, economico e lucidante quasi quanto i costosi prodotti specifici.

Struccarsi in modo naturale:
avete finito il vostro prodotto per struccarvi il viso. Oppure volete comunque passare ad un metodo più naturale ed economico? Eccolo qui: poche gocce di olio di oliva su un batuffolo di cotone. Passandolo sul viso avrete un effetto naturalmente struccante, economico, perfetto anche solo nella temporanea mancanza di prodotti specifici.

Punture di zanzare togliere il prurito:
le zanzare sono insetti davvero fastidiosi e se gli adulti bene o male riescono a sopportare il prurito di una puntura, i bambini possono davvero innervosirsi con questi fastidi estivi. Un metodo naturale ed economico per alleviare la puntura di una zanzara è quello di usare un dentifricio. Spalmato sulla pelle, nel punto del fastidio, rinfresca rapidamente la cute calmando il prurito.
Naturalmente questa metodica va benissimo anche in occasioni di piccole scottature o bruciature.

Dora Casoni

Per un commento, idee o suggerimenti su questo articolo clicca qui.

Vi piacciono articoli che riguardano la casa? Allora non potete lasciarvi scappare questa eccezionale guida pubblicata su Anarchia.com: come risparmiare in famiglia.

One Response

  1. Anonimo 3 novembre 2012

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.