Account Facebook in caso di morte

Un problema che e' molto sentito da parecchie persone: come si puo' gestire il profilo di un utente passato a miglior vita. Facebook ci ha pensato e sta introducendo delle modifiche importanti

Negli Stati Uniti un nuovo servizio è stato introdotto da Facebook e, nelle intenzioni del social network più famoso al Mondo, questa possibilità verrà gradualmente introdotta in tutto il pianeta. Il servizio è chiamato Legacy Contact ed affronta un tema importante, per alcuni un po' scabroso, ma che si rende necessario per i nostri tempi digitali: l'eredità di un account Facebook.

Un argomento importante, non certo banale

Questa nuova funzione rende disponibile la creazione di un account speciale con cui, un familiare, un amico o una persona di fiducia potrà entrare nel nostro profilo Facebook in caso di decesso. Con questa password potranno essere modificate foto, articoli, post e link, sarà quindi possibile avvertire della scomparsa dell'amico o anche pubblicare disposizioni che fornite precedentemente dal defunto. Una sola limitazione: con l'account speciale, la persona fidata, non potrà comunque visualizzare i messaggi privati scambiati dal titolare del profilo mentre era ancora in vita.

Cancellare il profilo facebook in caso di morte

Il titolare dell'account, potrà anche impostare una totale cancellazione automatica del proprio account con tutti i dati in esso contenuto, appena Facebook riceverà la notizia del decesso. Una volta eseguite le ultime volontà digitali nessuno potrà più visualizzare il profilo del dipartito.

L'account Legacy, come dicevamo, verrà gradualmente introdotto in tutto il Mondo, e quando sarà attivo anche nel nostro paese basterà andare nelle impostazioni, sezione sicurezza e cliccare su Legacy Contact per scegliere la persona di nostra fiducia. Ovvio che le scelte potranno essere modificate in qualsiasi momento.

Un problema quando muore un iscritto Facebook

Con oltre un milardo di utenti, in tutto il Mondo, questo problema era ormai molto sentito. Era possibile comunque attivare un account commemorativo, ma quest'ultima soluzione è indubbiamente più ampia ed efficace. Con questa scelta Facebook può senz'altro fare di più per sostenere le persone in lutto, dando comunque la possibilità di scelta al proprio utente, quando era ancora in vita.

Un vero e proprio testamento digitale (almeno per quanto riguarda il profilo Facebook). Una problematica molto importante visto che adesso quasi tutta la nostra vita passa attraverso un computer. Google ci aveva già pensato nel 2013 a creare un “Inactive Account manager“, servizio con quale si può impostare quanto tempo di inattività debba passare prima che tutti i servizi vengano automaticamente eliminati. E' facile che anche Facebook introdurrà una cosa simile prima o poi, ad esempio: potreste impostare la durata di un anno, nel caso nell'intero anno non accediate a Facebook o non pubblichiate un post o comunque manifestato una qualsiasi attività nel profilo, l'account sarà completamente cancellato, per sempre.

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.