Facebook entra nella Tv in streaming

Ormai le voci di corridoio si fanno sempre più forti: Facebook sembra davvero intenzionato ad “invadere” anche il campo delle Tv in streaming. Grazie alla sua forza finanziaria verranno creati contenuti di alta qualità, la gestione della pubblicità è già pronta con una piattaforma ben rodata…

Le indiscrezioni sono sempre più dettagliate e sembra che ci siamo: Facebook  ha davvero intenzione di invadere il campo delle trasmissioni in streaming. Business Insider ha rivelato che già entro Giugno verranno immessi un primo gruppo di programmi originali, realizzati per la piattaforma proprietaria. Ben oltre 20 show, suddivisi in produzioni di alta qualità, giusto per entrare subito in concorrenza con il leader del settore: Netflix. Seguiranno altri programmi dal budget più bassi, trasmissioni sperimentali, probabilmente più adatte ai giovani e giovanissimi.

La programmazione “premium” di Facebook, sarà composta da serie Tv che dovrebbe suscitare l’interesse dei telespettatori più “maturi”. Mentre attività più “leggere” come reality o show divertenti saranno previsti per i giovani. Una cosa da non sottovalutare e che Netflix non contempla: sembra che Facebook avrà un forte interessamento anche per la programmazione sportiva.

Zuckerberg ha già deciso che questi canali base non saranno a pagamento, ma sfrutteranno la “modalità Youtube” con dei finanziamenti che proveranno direttamente dagli inserti pubblicitari che potranno apparire anche durante le trasmissioni. Probabile, invece, per chi pagherà, che le pubblicità non appariranno. Tutto il contrario di Netflix, senza quasi pubblicità, ma che richiede una abbonamento mensile. Chi avrà ragione alla fine?

Non è ancora tutto chiaro su come Facebook si organizzerà in questa nuova impresa, ma certo che la forza mediatica del social più famoso al mondo contribuirà sensibilmente ad un eventuale successo della loro divisione streaming. I dettagli, le strategie e i piani di Zuckerberg su questa ricca fetta del business moderno dovrebbe essere rivelata entro Giugno 2017.

Nel caso tutto venga confermato sarà una incredibile battaglia tra due super-potenze dell’intrattenimento con Netflix e la divisione streaming di Facebook, il tutto dovrebbe andare a beneficio di noi utenti che avremo sempre più scelta e migliore qualità, proprio grazie alla concorrenza.

A questo punto non ci resta che aspettare, ma certo che dei canali in streaming pagati solo dalla pubblicità potrebbero erodere una bella fetta di pubblico a Netflix.

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.