Telefono alla guida patente sospesa

E’ ormai in arrivo, con una certa urgenza, la modifica al codice della strada che commina l’immediata sospensione della patente a chi guida utilizzando il telefono senza bluetooth…

E’ probabile che entrerà in vigore già a Maggio 2017 la norma che prevede l’immediata sospensione della patente da uno a tre mesi.

Praticamente, se si viene sorpresi dalle forze dell’ordine a messaggiare o telefonare direttamente con il telefono mentre si è alla guida, la sanzione sarà immediata e pesante. Ormai troppi incidenti, spesso mortali, avvengono da anni a causa dell’utilizzo incosciente di telefoni.

Recentemente un video, che ha già raggiunto milioni di visualizzazioni in pochi giorni, dimostra quanto sia pericoloso e quanto possa stravolgere le nostre vite, distrarsi anche solo per alcuni secondi. Assolutamente da vedere e divulgare.

In passato si era già parlato di inserire dei sistemi automatici nelle auto, costruiti dalle stesse case produttrici, che avrebbero inibito l’utilizzo dello smartphone in viaggio, ma sembra che ci siano delle resistenze da parte delle stesse case automobilistiche e non si è mai arrivati ad un accordo. Nel frattempo la gente continua a morire a causa dell’inciviltà di molti.

App guidaebasta dell’ANAS

E’ stata lanciata tempo fa una app chiamata “guidaebasta“, in pratica attivandola mentre siete alla guida, neutralizza tutte le distrazioni che potrebbero arrivare dallo smartphone. Una vera e propria messa in sicurezza del nostro amato telefono che potrebbe causare incidenti per la nostra improvvisa distrazione.

Ovviamente il decreto, che entrerà presto in vigore, riguarderà chi usa il cellulare senza bluetooth, oggi l’ammenda è compresa tra 160 e 646 euro (solo 112 euro se si paga entro 5 giorni), aggravata dalla decurtazione di 5 punti dalla patente. La patente, in passato, sarebbe stata sospesa solo se il comportamento si fosse ripetuto nel tempo, ora invece cambia tutto: sospensione immediata anche alla prima infrazione. Evidentemente le misure troppo blande del passato non hanno frenato questo pericoloso comportamento.

Speriamo che questa nuova sanzione sia abbastanza severa per stroncare, o comunque ridurre, questo fenomeno. Il ministro dei trasporti Delrio, visionando le statistiche degli ultimi anni, è arrivato a dichiarare che “l’80% degli incidenti stradali deriva proprio dalla distrazione causata dal cellulare alla guida”. Oltretutto il fenomeno sembra sia ancora in continua crescita.

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.