Whatsapp differenze tra gruppi e broadcast


Le liste broadcast di WhatsApp sono piuttosto diverse dai gruppi. Forse alcune di voi non lo sanno, ma in determinate occasioni una lista broadcast potrebbe fare al caso vostro… ecco spiegate le differenze in modo semplice…

WhatsApp è una chat web, la più popolare al mondo, che offre diverse modalità per contattare tutti gli altri utenti. Come noi tutti sappiamo si possono inviare messaggi a singoli contatti, oppure a tanti contatti contemporaneamente tramite un gruppo WhatsApp oppure con una lista broadcast. Tra queste due ultime opzioni c’è una differenza molto importante, spesso la modalità broadcast viene sottovalutata, eppure, in certe circostanze potrebbe fare molto più comodo del solito gruppo WhatsApp conosciuto da tutti.

Differenze tra gruppo e lista broadcast in WhatsApp

Nella classica chat di un gruppo, tutti i messaggi sono condivisi con tutti gli iscritti e, cosa fondamentale (spesso sottovalutata), tutti possono visualizzare i nominativi nell’elenco completo degli iscritti. In pratica un po’ come l’utilizzo del campo Cc delle email (Copia Carbone) dove tutti gli altri visualizzano gli altri indirizzi email (e qualcuno potrebbe anche arrabbiarsi).

La lista broadcast in WhatsApp si può dire simile al Ccn (Copia Carbone Nascosta). Tutti i riceventi la stessa email, non potranno visualizzare gli altri indirizzi, allo stesso tempo neanche possono sapere che la stessa email è stata inviata ad una o più persone (massima privacy).

Lista broadcast in WhatsApp manca una opzione

Una cosa che ci piacerebbe in un prossimo aggiornamento di WhatsApp: scegliere singolarmente utenti in un gruppo WhatsApp tra modalità “gruppo” o modalità “broadcast”, purtroppo per ora non è possibile. La lista degli utenti si deve fare interamente in modalità gruppo o in modalità broadcast, mentre nell’email si possono scegliere gli utenti se in CC o in”copia nascosta.”

La lista broadcast preserva la privacy

Una volta che viene inviato un messaggio a questa lista, i destinatari riceveranno il messaggio come se fosse un messaggio individuale e, in caso di risposta, il creatore del broadcast riceverà un normale messaggio individuale nella classica schermata della Chat. Quindi messaggi privati singoli, nessuna chat verrà mai condivisa con la lista broadcast. In pratica potreste creare un lista broadcast di numerosi utenti senza che loro stessi sappiano d’essere inseriti in essa, riceveranno lo stesso messaggio, magari inviato contemporaneamente ad altre centinaia di persone!
Come creare una lista broadcast in WhatsApp

Nella versione Android di WhatsApp vediamo creare una lista broadcast.

  1. Aprire WhatsApp interfaccia principale delle chat;
  2. tap sul pulsante “Opzioni” (tre puntini) nell’angolo destro superiore dello schermo, quindi vi basterà selezionare “Nuova lista Broadcast”;
  3. Visualizzando la lista dei contatti potrete liberamente inserire i contatti che vorrete;
  4. Numero max della lista 256 diversi partecipanti;
  5. Una volta completato potete premere il tasto “Crea”;
  6. A questo punto potrete scrivere il vostro messaggio alla lista, come ad esempio in una classica chat di gruppo, ma gli iscritti non sapranno di essere stati selezionati e soprattutto non vedranno i numeri telefonici degli altri.

I gruppi broadcast appaiono semplicemente nell’elenco delle in chat, così sarà facile mandare dei messaggi in ogni momento. In una lista broadcast tutti i destinatari possono essere aggiunti o rimossi. Tenete premuto la lista broadcast che vi interessa nella pagina delle chat, selezionate poi “Info lista broadcast” . Un volta che visualizzerete l’intero elenco dei contatti iscritti vedrete subito una opzione per aggiungere altri utenti o cancellare la lista. Tenendo invece premuto, per qualche secondo, un singolo utente della lista, visualizzerete un menù dove sarà possibile rimuovere il contatto dalla lista broadcast.

Riassumendo: la lista broadcast WhatsApp è molto utile per mandare centinaia di messaggi in un colpo solo, gli interlocutori non si conosceranno tra loro e voi riceverete tutte risposte singole, senza che nessuna risposta sia mai condivisa con gli altri, come invece accade nei classici gruppi.

In determinate occasioni la lista broadcast può essere una soluzione ideale, un esempio che può venire in mente: un insegnante che deve comunicare compiti e altre notizie ai propri alunni.

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.