I problemi di Android 5 Lollipop

Android 5 Lollipop incomincia a circolare sui dispositivi mobili, soprattutto sui device Nexus di Google, ma ci sono un po' di bug da risolvere…


Il sospetto che Android 5.0 non potesse essere perfetto, sin dalle prime battute, era circolato tra gli utenti e programmatori. Il balzo dal 4.4 al 5.0 non è solo una questione di forma, la distanza tra le due versioni è notevole e di solito i rinnovamenti profondi comportano sempre dei bug iniziali.
Inoltre, c'è anche da considerare, che i device per Android sono diversi tra loro per architettura hardware e periferiche, migliaia di hardware diversi possono certamente comportare dei problemi iniziali per un sistema operativo profondamente aggiornato come il 5.0.

Android 5.0 ha dei problemi da risolvere su alcuni dispositivi

Intendiamoci, non è che Android Lollipop non funzioni, anzi, è un sistema operativo equilibrato e con nuove funzioni molto interessanti. Il problema, però, potrebbe porsi per device che non verrebbero aggiornati successivamente (tipo i classici smartphone cinesi o prodotti economici), in questo caso conviene aspettare che esca Android 5.1 a Febbraio.

Google ha cercato di rimediare rilasciando velocemente un aggiornamento di Android Lollipop per risolvere alcuni bug con la versione 5.01, ma sembra non sia andata a buon fine.
Soprattutto sui tablet
, Android 5.0 non ha portato dei benefici, anzi, molti si lamentano per un decremento delle prestazioni dei propri device.

Android 5.1 arriverà verso Febbraio 2015

Il vero Lollipop, con tutti i fix eseguiti per “chiudere” diverse magagne, verrà rilasciato a Febbraio e finalmente sarà un update che risolverà diversi problemi, ecco una breve lista:

  • Aggiunta modalità silenziosa, manca attualmente;
  • Soluzione di alcuni problemi di Notifiche;
  • Risolti diversi problemi di suono su alcuni device;
  • Ottimo miglioramento nella stabilità del sistema;
  • Ottimizzazione nella gestione RAM;
  • Soluzioni per le chiusure improvvise di alcune app;
  • Miglioramento netto della autonomia su diversi dispositivi;
  • Risolto il consumo anomalo nell'utilizzo del Wi-Fi;
  • Corretti alcuni problemi con connessioni wireless;
  • Sistemata la funzione OK Google;
  • Altri miglioramenti e modifiche meno importanti.

Come avrete potuto leggere è decisamente una bella lista, un elenco di problematiche che sconsigliano di passare subito ad Android 5.0 o 5.01. I tanti bug, piccoli e grandi, hanno un po' raffreddato l'entusiasmo dei primi utenti che hanno avuto la possibilità di usare questo importante aggiornamento del sistema operativo di Google.

Alcune grandi aziende produttrici di smartphone stanno pensando di rivolgersi direttamente ad Android 5.1 saltando quindi il primo aggiornamento. Occorre comunque dire che su molti smartphone Android 5.0 funziona comunque bene ed è piuttosto fluido. Il problema maggiore si riscontra nei tablet, come dicevamo.

Ad ogni modo, nel caso possiate aspettare, sarà meglio avere sul proprio device una versione 5.1, che risolverà molti dei problemi rivelatisi con la prima versione di lancio di questo innovativo sistema.

Lascia un commento e ti risponderĂ²!

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.