Come assumere un Hacker

come assumere un Hacker

Potrà sembrare strano a molti, ma alcuni siti offrono Hacker professionisti che possono svolgere diversi compiti. Basta stabilire quanto pagare…

Partendo dal presupposto su cosa significhi Hacker e che differenza ci sia con un Cracker, da un po’ di tempo è possibile assumere, per compiti singoli, dei veri e propri Hacker tramite alcuni siti che offrono appunto tali servizi.

Uno dei siti più famosi ed utilizzati è HackerList, il sito stesso si presenta come un luogo dove è facile trovare un Hacker professionale per fargli svolgere un determinato lavoro. Il portale assicura la qualità, sicurezza e facilità di contatto dell’Hacker che vi serve.

Nel portale potrete poi anche dare un voto al “professionista” che avete utilizzato, così d’avere comunque una garanzia e una classifica di qualità. Poichè la materia è, diciamo così, “esplosiva”, il portale stesso garantisce contro le frodi o lavori malfatti da parte di un Hacker. Infatti, il noleggio di questi professionisti dell’informatica è garantito: nel caso non siate soddisfatti del lavoro svolto, potrete aprire una contestazione e uno degli specialisti addetti al portale potrà esaminare il caso e rimborsarvi se avete ragione.

Individuare l’Hacker che vi serve per svolgere il vostro compito sarà quindi facile, anche grazie al sistema di rating individuale, l’Hacker sarà pagato tramite un canale sicuro e non potrà mai sapere l’identità della persona che lo aveva assunto temporaneamente.

Assumere un Hacker in totale sicurezza

Altissimi livelli crittografici per difendere sia i professionisti informatici e i clienti, nessuno dei due verrà mai conoscenza della reale identità dell’altro. Inoltre potrete controllare dal vostro account il lavoro e i progressi sulla attività che avete richiesto. Occorre comunque sempre creare un account per entrare nel portale e cominciare a cercare il tipo giusto per voi.

Anche il sito Cryptohackers offre pirati informatici prezzolati. Possibilità di chiedere lavori per entrare nelle email, account Facebook, Twitter, Instagram e molti altri account online (che non siano necessariamente i vostri). In questo portale si paga solo tramite Bitcoin, una moneta sicura ed anonima. I prezzi medi attualmente sono 20$ per entrare in un profilo Facebook (così poco?), si sale ad un centinaio per entrare in una casella Gmail, mentre oltre i 300 dollari per spiare nei computer altrui.

Non chiedetegli di entrare in banca e rubare soldi dal Bancomat, però. Come nel famoso attacco Carbanak.

Ovviamente gran parte delle richieste sono decisamente illegali, una cosa è cercare di rientrare in possesso di legittimi account per qualsivoglia motivo (attacco cracker, virus, perdita dei dati) una cosa è “rovistare” nelle vite altrui. Per ora queste piazze virtuali dove si possono contattare Hacker continuano a lavorare, ma vista la legislazione statunitense molto severa, spesso hanno server in nazioni un po’ più tolleranti, come ad esempio la Nuova Zelanda come per il sito HackerList.

E voi? Siete pronti ad assumere un Hacker?

Altri articoli interessanti: intervista ad un Hacker – ingegneria sociale, attacco Hacker.

16 Commenti

  1. NICOLA 05/09/2018
  2. Lola 27/08/2018
  3. Chiara 31/07/2018
  4. matteo 09/07/2018
  5. Maria Speranza 28/06/2018
  6. Bia 23/06/2018
  7. Perla 13/05/2018
  8. Florenc 06/04/2018
  9. salvatore campisi 03/04/2018
  10. Carmen 02/04/2018
  11. Anonimo 20/03/2018
  12. Giovanna 19/02/2018
  13. Mariarosaria Savria 07/02/2018
  14. Mario Mazzocchi 15/01/2018
  15. petras marinela 15/01/2018
  16. Dani 26/09/2017

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.