Come sapere se siete bloccati su Whatsapp

bloccato su whatsapp

Siete stati bloccati da un account Whatsapp? Ecco come capirlo

Il tuo messaggio di WhatsApp non riceve risposta da giorni? Poter rapidamente capire se siamo ignorati o addirittura bloccati su WhatsApp non è facile perché questa celebre chat ha reso un po’ difficili le cose…

Indubbiamente è meglio chiedere direttamente al contatto WhatsApp se siete stati bloccati, ma non sempre è la via diplomaticamente migliore per saperlo. Il problema è che WhatsApp non fa capire se siete stati bloccati da un vostro contatto. Eppure ci sono alcune indicazioni che possono farci capire se siete semplicemente ignorati o invece addirittura bloccati su WhatsApp.

1. Verifica lo stato “Ultimo accesso” del tuo contatto

Un controllo rapido che si può fare e vedere se l’utente in questione appare con la dicitura “ultimo accesso” nel vostro smartphone WhastApp.

Aprite quindi la chat con l’utente, oppure trovate il nome e create una nuova chat. Nella parte superiore della finestra di chat WhatsApp, sotto il nome, dovresti visualizzare un messaggio del tipo: “ultimo accesso alle 18:55”. Nel caso non vi appaia nulla è il primo indizio che potreste essere stati bloccati.

E’ anche vero, però, che WhatsApp ha un’impostazione per nascondere intenzionalmente lo stato “ultimo accesso”. Quindi qualsiasi contatto nella lista dell’utente sospetto non vedrà mai questo segnale, bloccati o no.

Leggi anche: come vedere uno stato WhatsApp di nascosto

2. Controllare i segnali di spunta

I segnali di spunta blu WhatsApp sono un buon modo per sapere se il vostro messaggio è stato inviato e se è stato letto. Può essere un altro indizio rivelatore per verificare se siete stati bloccati.

Come sappiamo un segnale di spunta grigio significa che il messaggio è stato inviato, due spunte grigie indicano che il messaggio è stato ricevuto e due spunte blu indicano che il messaggio è stato letto. Se sei stato bloccato, vedrai sempre e solo una spunta grigia. Accade questo perché il tuo messaggio è stato inviato, ma WhatsApp lo bloccherà a livello di server non consegnandolo al contatto.

Anche qui, però, può capitare che l’utente non possa connettersi ad Internet o che il telefono sia rotto/perso. Ma, se accade assieme al primo evento descritto, comincia ad essere probabile che siate stati bloccati.

Tuttavia non c’è ancora certezza. Quindi, se notate solo e sempre un segno di spunta, vediamo il terzo passo.

Leggi anche: nascondere il numero in WhatsApp

3. Nessuna modifica al profilo-utente

Nel caso siate bloccati su WhatsApp, il profilo del “bloccatore” non verrà mai aggiornato sul vostro telefono. Ovvio che di per sé, un’immagine del profilo invariata non è un indizio sorprendente. Dopo tutto il vostro amico potrebbe non aggiornarla mai (molte persone però la cambiano spesso), ad ogni modo potrebbe essere un altro indizio da aggiungere.

4. Fare una chiamata vocale tramite WhatsApp

Continuando con la nostra indagine c’è un tentativo molto importante da fare. Ormai siete quasi certi d’essere stati bloccati su WhatsApp, quindi provate a fare una chiamata vocale tramite WhatsApp.

Avete fatto il numero e sentite squillare? Ebbene non siete stati bloccati, perché il server WhatsApp vi ha lasciato inoltrare la chiamata all’utente.

Non squilla e non si connette? Allora potreste essere stati davvero bloccati, a meno che l’utente non abbia in quel momento una connessione Internet, ma oggigiorno è difficile a meno che non sia all’estero, in vacanza. Questa ad ogni modo è un altro indizio grave.

Leggi anche: come spiare WhatsApp

La prova definitiva di un blocco su WhatsApp

In effetti, dopo tutti questi indizi circostanziali, è possibile verificare con più certezza l’eventuale blocco a livello di chat.

Create un nuovo gruppo chat e aggiungete un paio di amici. Come vedrete i loro contatti appariranno subito nel nuovo gruppo? Bene. Ora aggiungete con la consueta modalità il contatto sospetto. Nel caso anche questo contatto appaia nel gruppo allora, non siete stati bloccati.

Nel caso, invece, riceviate un messaggio di errore che vi dice che non avete l’autorizzazione, allora mi dispiace, ma siete stati bloccati. Raramente, in questo caso, è un malfunzionamento, non dovrebbero esserci più dubbi. Oltretutto se sommate quest’ultima prova alle precedenti è certo che siete stati bloccati su WhatsApp.

E’ possibile essere sbloccati su WhatsApp?

Personalmente non è possibile fare qualcosa sull’app per cercare di sbloccare. L’unica cosa è contattare il vostro amico tramite telefonata diretta o e-mail per cercare di comprenderne il motivo.

Leggi anche: WhatsApp con numero anonimo

Un altro articolo che vi consigliamo, se siete utilizzatori giornalieri di WhatsApp, è: 6 funzioni sconosciute di WhatsApp.

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!