Wikipedia oscurata

wikipedia oscurata

Clamorosa protesta di Wikipedia alla vigilia del voto del Parlamento Europeo sulla direttiva del diritto d’autore.

Wikipedia ha deciso di fare una clamorosa protesta decidendo di oscurare la propria piattaforma in attesa della votazione del Parlamento Europeo.

Non si può certo parlare di lobby affaristiche se un sito serissimo, che non ha mai accettato una sola pubblicità nelle proprie pagine, decida di attuare una clamorosa protesta contro la nuova direttiva sul diritto d’autore.

Ecco la pagina che appare oggi in Wikipedia quando si tenta di fare una ricerca.

La presa di posizione di Wikipedia è davvero importante perché può far capire che questa direttiva è, in qualche modo, illiberale e tende a “legare” Internet a norme che potrebbero soffocare la sua libertà di espressione.

Lobby finanziarie o è una lotta giusta?

Finché sono stati giganti come Google, Facebook ed altre piattaforme commerciali ad opporsi polemicamente a questo voto imminente, li si poteva giudicare come una “ingerenza” affaristica nelle norme della UE. La discesa in campo di Wikipedia, invece, fa capire che il problema è molto serio o perlomeno deve essere preso in considerazione.

Wikipedia stessa, che non ha mai incassato un solo centesimo di pubblicità e si mantiene unicamente con le donazioni spontanee dei propri lettori, fa intendere che una norma “pasticciata” come questa, potrebbe fortemente limitare la pubblicazione di materiale. Tutto dovrebbe poi essere preventivamente controllato, ma questo è impossibile per chi conosce Internet e le gigantesche piattaforme Web.

Come funziona Wikipedia e perché è importante per noi tutti

Poco tempo fa abbiamo scritto un dettagliato articolo su come funziona Wikipedia e chi scrive gli articoli e, certo, perdere una fonte simile o limitarla fortemente sarebbe una gran perdita per tutti noi.

Ultimamente altre celebri enciclopedie cartacee, hanno deciso di aprire una piattaforma a libero accesso sul web, come, ad esempio: l’enciclopedia Treccani online. Per carità, anche’essa fornitissima, ma inferiore a Wikipedia se non per il fatto che quest’ultima è aggiornata quasi in tempo reale, da decine di migliaia di volontari da tutto il Mondo.

Davvero, sarebbe un gran perdita se Wikipedia non potesse più essere “libera” come lo è stata fino adesso.

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!