Il miglior telefono Android a 200 euro

xiaomi mi A1

Quasi termine di questo 2017, Xiaomi, azienda cinese dalla qualità molto elevata, propone al mercato il suo nuovo smartphone Xiaomi Mi A1, davvero sorprendente il rapporto qualità/prezzo. Da comprare subito! Xiaomi, nuovo gigante degli smartphone, è certamente una azienda molto affermata nel mercato smartphone (e non solo). I prodotti che offre hanno sempre un ottimo rapporto qualità prezzo, definire i device di questa azienda “cinesate” è assolutamente riduttivo, qui si parla di una azienda all’avanguardia in tutto e per tutto!

Xiaomi non è ancora ufficialmente presente in Italia, ma già da alcune settimane lo è in Spagna, ad esempio, e rapidamente si espanderà anche nel nostro continente. Talvolta i suoi prodotti hanno software ed ottimizzazioni per il mercato asiatico e devono essere utilizzati da utenti un po’ evoluti per sfruttarli al meglio, ma anche qui le cose stanno cambiando radicalmente.

Il nuovo smartphone Xiaomi Mi A1

Il sorprendente smartphone di cui vogliamo parlarvi ha davvero entusiasmato chi l’ha potuto utilizzare per qualche giorno. Innanzitutto è installato il sistema operativo Android nella sua versione One, una particolare versione dell’OS di Google per cui gli aggiornamenti saranno direttamente gestiti da Mountain View, certificati ed installati via Wi-Fi nei device Xiaomi. In questo modo cessa per sempre la difficoltà di aggiornamento Android sugli smartphone.

Il nuovo Xiaomi Mi A1 assomiglia al fratellino One Plus 5, scocca unibody interamente in materiale metallico con piccoli inserti posteriori che nascondono le antenne.

recensione xiaomi mi a1

Sempre posteriormente è presente il sensore delle impronte digitali, sempre veloce e preciso. La sensazione è di un buon assemblaggio, il device risulta compatto e ben fatto.

Lo schermo del Xiaomi Mi A1

La parte frontale, con lo schermo Coning Gorilla Glass rifinito a 2.5D rende facile e sicura l’impugnatura. Il suo display da 5.5 pollici è ben gestibile anche con una sola mano, FullHD ed IPS con una densità di pixel superiore ai 400 ppi. Molto bene il rapporto di contrasto con il valore massimo di 1000:1. Dati da non sottovalutare perché il contrasto elevato consente di avere un’ottima visibilità all’aperto con un angolo di visione intorno ai 180 gradi. In definitiva lo schermo è buono, certo non all’altezza dei top di gamma, ma ricordatevi che stiamo parlando di un prezzo intorno ai 200/220 euro.

Presente anche un connettore USB Type C, un plus anomalo in questa fascia di prezzo che potremmo definire economica.

Leggi anche: miglior smartphone Android sotto i 100 euro

Molto buona la fotocamera del Mi A1 Xiaomi

La fotocamera di questo smartphone è composta da un doppio modulo: due sensori con risoluzione di 12 megapixel, ma lunghezze focali differenti. Una lente standard da 25 mm per la fotocamera principale e una da 50 mm, incluso uno zoom ottico 2X rispetto alla lente principale, per la fotocamera secondaria. Sono diverse anche le aperture focali, f/2.2 per il modulo standard e f/2.6 per quello zoom.

Le foto scattate da questo smartphone sono di buon livello, sia con la lente da 25 che da quella da 50 mm, abbastanza veloce anche la messa a fuoco. Buona la definizione e lo zoom che straccia senza pietà hardware dello stesso prezzo.

Molto divertente la possibilità di scattare foto applicando lo strumento ritratto: praticamente delle foto con profondità di campo ridotta e un piacevole effetto sfocato di contorno. In questo caso si raggiungono i risultati di smartphone che costano quasi il triplo.

Il device non include uno stabilizzatore e quindi la qualità dei video potrebbe soffrirne un po’, ma il risultato è comunque soddisfacente.

Xiaomi Mi A1 viene venduto con un potente processore Qualcomm Snapdragon 625, CPU a otto core e da una GPU Adreno 506.4 GB di memoria RAM e 64 GB di memoria interna dedicata allo storage (non male davvero). Grazie anche al sistema operativo “pulito” di Android One, il terminale è sempre molto reattivo e fluido, anche con con più app aperte contemporaneamente.

La potenza della Cpu e la ram consentono di giocare ai giochi 3D anche con un framerate elevato, buona la risultanza anche con giochi complessi, promosso senz’altro in questo campo.

Autonomia dello Xiaomi Mi A1

Anche qui non ci ha deluso affatto grazie alla batteria da 3080 mAh. Oltre 6 ore di schermo attivo, navigazione con GPS attivo, streaming di video, varie chiamate ed utilizzo di WhatsApp e social network, anche con un uso intenso riuscirete ad arrivare tranquillamente fino alla sera. Con utilizzo moderato potrete arrivare ai due giorni senza alcuna ricarica. Il caricatore ricarica lo smartphone in circa 2 ore.

In conclusione: attualmente è il miglior smartphone Android che potrete trovare in questa fascia di prezzo per il 2017, difficile anche che nel 2018 qualcuno riesca a dar di più in rapporto/qualità prezzo. Per ora il prezzo si aggira intorno ai 220 euro, ma non è escluso che nelle prossime settimane si riesca anche ad “abbattere” la soglia dei 200 e scendere sotto.

Un buon schermo, ottima autonomia, buon reparto fotografico, buoni video, ma soprattutto Android One, grazie ad esso il “tallone d’Achille” di terminali Android non più upgradabili con patch di sicurezza o nuove versioni di OS diverrà solo un ricordo.

Un vero e proprio best buy del 2017 e anche per tutta la metà del 2018, crediamo. A 200 euro non c’è di meglio, impossibile!

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.