Proteggere la navigazione in Internet

proteggere navigazione in Internet

I sistemi operativi sono molto complessi, così come tutti gli add-on software suppletivi che aiutano il nostro Pc a lavorare bene permettendoci di utilizzarlo con facilità. Tutta questa tecnologia, però, nasconde delle insidie: un difetto nel software, una “porta” lasciata aperta da un programmatore e neanche l’antivirus migliore al Mondo può salvarci da un attacco mirato attraverso Internet. Esiste allora qualcosa che protegge la navigazione in Internet salvandoci da eventi così nefasti ed imprevedibili?

Questo articolo riguarda un procedimento software molto facile da utilizzare, anche per chi non è un esperto di informatica, dopo aver letto questo articolo, potrete mettere in sicurezza il vostro Pc con un software gratuito che protegge la navigazione in Internet.

Prima di passare alla descrizione del programma in oggetto, dobbiamo chiarire cosa si intende per “Sandbox” in informatica. Non è difficile: questo termine indica un “recinto”, una porzione blindata del sistema operativo in cui qualsiasi esecuzione di un qualsiasi programma (sia esso un virus, un malware o anche un semplice freeware) non potrà mai uscire da questa area ristretta. Rimanendo confinato, ogni comando distruttivo di un virus, non riuscirà ad “intaccare” il sistema operativo. Il software Sandbox viene principalmente utilizzato per testare software non verificato da aziende terze, di cui non vi fidate.

Proteggere il Pc da minacce sconosciute

Oggi vedremo come proteggere il nostro PC da minacce sconosciute usando la tecnologia sandboxing. Nella sandboxing non è necessario preoccuparsi del software che avrete scaricato da Internet (anche a vostra insaputa). Il software maligno o no verrà scaricato ed installato in un ambiente isolato sul PC, salvando così il sistema da potenziali attacchi distruttivi come può essere, ad esempio, un virus crittografico.

Provare nuovi software e strumenti sul PC Windows

A volte software sconosciuti, trovati in rete, tendono a compiere azioni malevoli nel nostro sistema. Potrebbero essere cose dannose come l’installazione di Malware, Keylogger, CrapwareAdware, ecc. Un buon antivirus anche free, di solito riesce ad intercettare tutti questi attacchi, ma se un attacco ben mirato sfrutta errori di programmazione del sistema operativo, l’antivirus non sarà in grado di proteggervi.

Shade Sandbox per isolare Internet dal Pc

Shade Sandbox è un’applicazione Windows gratuita sviluppata da Cybergenic Security. È gratuito, ma necessita di un codice di licenza per attivare effettivamente il software, senza il codice di attivazione avrete solo 2 giorni di prova. Può essere eseguito su Windows Vista e versioni successive. Qui, lo abbiamo testato su Windows 10.

L’installazione di Shade Sandbox è semplice, dopo aver aggiunto nome ed indirizzo email vi invieranno il codice di attivazione che dovrete aggiungere dopo l’installazione del software. Un riavvio sarà necessario per l’installazione completa ed effettiva. Dopo il riavvio, verrà avviata la Shade Sandbox e verrà visualizzata una finestra di dialogo.
In questa finestra dovreste vedere subito almeno 3 browser, potrete allora avviare il browser preferito e noterete che i file scaricati attraverso Internet verranno memorizzati nella cartella Shade. Cliccando su Open Shade Folder li troverete tutti lì.

proteggere la navigazione in Internet

E’ possibile aggiungere altro software da “isolare” nella Sandbox, vi basterà trascinare e rilasciare l’icona nella finestra di dialogo. Caso mai voleste togliere il software dovrete semplicemente selezionare l’icona e fare clic su “Remove an application from Shade“.

Il comando Clean Up Shade cancella tutti i dati relativi al software appena testato. Supponiamo che abbiate provato alcune estensioni per Chrome e che l’estensione sia risultata infetta da un Adware. Naturalmente questa estensione non influenzerà la tua attuale applicazione di Chrome o il tuo sistema, agirà solo sull’ambiente sandbox. In questo modo il tuo sistema non sarà vulnerabile a nuove potenziali minacce.

Utilizzo della Cpu in esecuzione di Shade Sandbox

C’è una cosa da dire su questo ottimo software, poiché crea un sistema virtuale blindato, una piccola copia del vostro sistema operativo, la CPU del Pc sarà utilizzata per fare calcoli abbastanza complessi. Il Pc non può essere già vecchio e lento perché allora noterete un degrado delle prestazioni durante l’utilizzo di un software protetto dalla Sandbox. Si consigliano Pc fissi prestanti e con una buona dotazione di Ram.

Shade Sandbox non ha comandi di personalizzazione, se da un lato va bene a chi non intende perdere tempo a fare modifiche e gli va bene tutto come è già impostato, d’altro canto può essere una limitazione per gli smanettoni che amano personalizzare ogni aspetto del proprio Pc.

Shade Sandbox download

Soluzioni per un computer vecchio o lento

In caso abbiate invece un computer abbastanza vecchio e vi accorgete che questo software rallenta troppo le operazioni comuni, c’è un altro sistema per “isolare” completamente il Pc durante le navigazioni in rete e renderlo quindi inattaccabile da virus e malware. Il software qui sotto che vi consigliamo è è un mini-sistema operativo che può essere installato sia su Windows che Mac OS X, anche su una semplice chiavetta USB.

In pratica sarete liberi di navigare in Internet senza pericolosi attacchi o che il vostro Pc, collegato in una rete aziendale, infetti tutti gli altri Pc. Ottimo anche questo!

Xpud il sistema operativo più veloce al mondo

Leggi anche: navigare in Internet a 128 Kbps

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.