Whatsapp telefono perso o rubato

Una situazione che ormai può capitare è quello di perdere il proprio telefono o magari che venga rubato e la preoccupazione che possa essere utilizzato WhatsApp al posto vostroWhatsApp può aiutarti nel caso in cui non abbiate più il vostro telefono: rubato o perso. L’ account WhatsApp ancora attivo è una delle tante preoccupazioni che ci colgono in questi casi.

La prima cosa da fare, immediatamente, è quello di informare subito il vostro gestore di telefonia mobile per far bloccare la scheda SIM. Un altro consiglio è quello di utilizzare il codice Imei per bloccare definitivamente il vostro smartphone (non funzionerà più, anche se cambieranno la SIM). Ad ogni modo bloccando la vostra SIM tramite il gestore telefonico, non sarà più possibile effettuare una nuova verifica dell’account WhatsApp poichè è necessario avere una SIM attiva per poter ricevere SMS o telefonate.

Bloccata la SIM specifica del vostro smartphone rubato/perso, potrete utilizzare una nuova SIM con il vostro stesso numero per attivare WhatsApp nel nuovo telefono. E’ un metodo veloce per disattivare il vostro account sul telefono rubato. Infatti è utile ricordare che WhatsApp può essere attivato solo su un numero di telefono e su un unico dispositivo alla volta.

Leggete anche: 6 funzioni sconosciute di WhatsApp

Non potete o volete attivare WhatsApp su un nuovo telefono? Ebbene inviate immediatamente una email con la frase Perso/rubato: disattivazione del mio account nel corpo dell’email includendo il numero di telefono nel formato internazionale completo come descritto a questo indirizzo. Dovete comunque tener presente che la società WhatsApp non può aiutarti a localizzare il telefono e anche la disattivazione di WhatsApp da remoto, attraverso un altro dispositivo, non è attualmente possibile.

E’ anche importante ricordare che anche con la SIM bloccata e il servizio telefonico disabilitato, WhatsApp può essere utilizzato tramite connessione Wi-Fi se non viene disattivato o in alternativa bloccate il dispositivo con il codice Imei come spiegato sopra in un nostro articolo.

Alcune informazioni sugli account WhatsApp disattivati​​

Quando l’account è disattivato, non è completamente eliminato.

  • Il vostro nome è ancora visibile se i vostri contatti vi cercano.
  • I contatti possono comunque inviarti messaggi, che rimarranno in uno stato di attesa per un massimo di 30 giorni. (Non saranno visibili al ladro).
  •  Riattivato l’account riceverete tutti i messaggi in sospeso e potrete di nuovo partecipare ancora in tutte le chat di gruppo.
  • Un account disattivato e non riattivato entro 30 giorni, verrà completamente eliminato.

Occorre anche tener presente che la cronologia chat è purtroppo memorizzata sul dispositivo (a meno che non abbiate attivato backup sul Pc o un Cloud) e non sarà quindi possibile recuperare i messaggi precedenti presenti sul telefono rubato/smarrito. Proprio in tema, tempo fa avevamo recensito una applicazione per clonare un cellulare Android e quindi salvare tutto su un nuovo dispositivo.

Leggi anche: trucchi e consigli per WhatsApp

Speriamo che questo breve vadecum su come comportarsi con WhatsApp nel caso il vostro cellulare non sia più fisicamente nelle vostre mani, sia stato utile. Molte di queste informazioni spesso non vengono veicolate o peggio, sottovalutate.

Un articolo recente che potrebbe interessarvi è senz’altro: pulire memoria dai file WhatsApp.

Lascia un commento e ti risponderò!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.